Cerca nel blog

giovedì 11 maggio 2017

Isabella Noventa: sfortunata ed incauta vittima di tre balordi

Da: Il Mattino di Padova 11 maggio 2017




DELITTO NOVENTA

Debora scrive alla D'Urso: "Mio fratello Freddy, uomo dalla mente malata" 

Nella lettera la donna sostiene la sua innocenza e accusa Freddy e Manuela Cacco: "Io non c'ero quella sera, non ho ucciso Isabella"


Ormai è così difficile ottenere Giustizia nei Tribunali che la gente si rivolge direttamente alle conduttrici televisive! Siamo ridotti così!

Proprio ieri sera, nella trasmissione seria, e ben diversa dal salotto di Barbara D'Urso, "Chi l'ha visto" si parlava di nuovo di questo triste delitto.

Ne ho già scritto e questo è il link:

Rita Coltellese *** Scrivere: Omicidio di Isabella Noventa

Colpisce in questa storia come l'ex-marito della povera signora uccisa parla di lei: non solo smentendo recisamente la versione di uno dei suoi assassini, Freddy Sorgato, che la vorrebbe vittima di un gioco erotico, cosa che non trova alcun riscontro nemmeno nell'indagine condotta molto bene dalla Polizia, ma Piero Gasparini parla di Isabella come di una signora di alto profilo sia morale che signorile, tanto che ci si chiede come mai egli era ex e non ancora marito di una donna che è così in alto nella sua stima e considerazione!
Si scopre che questo signore così dignitoso ha avuto qualche problema con la Giustizia:

Da: Il Mattino di Padova  24 gennaio 2016

L’ex marito Piero Gasparini invischiato nel caso Catapano

Oltre al fratello di Isabella Noventa, Paolo, qualche anno fa anche il suo ex marito Piero Gasparini è finito nei guai con la giustizia. Nel 2011 insieme al suo socio fu risucchiato nel vortice del...
Oltre al fratello di Isabella Noventa, Paolo, qualche anno fa anche il suo ex marito Piero Gasparini è finito nei guai con la giustizia. Nel 2011 insieme al suo socio fu risucchiato nel vortice del caso Catapano, il clan di matrice camorrista che agganciava aziende in difficoltà, si intascava i crediti, le intestava a prestanome e poi le faceva fallire.
Piero Gasparini, che al tempo viveva a Albignasego, insieme all’amico e socio Mirko Niero, residente a Pernumia, fu denunciato con l’accusa di bancarotta fraudolenta, come tutti gli imprenditori che finirono nelle grinfie del clan.
I due, che erano contitolari dell’impresa edile Emmepi Costruzioni Generali di Maserà (impresa fallita il 22 luglio 2009) trovandosi a navigare in cattive acque nel 2008 decisero di contattare il gruppo Catapano. Lo fecero attraverso il loro sito internet e si servirono come referente di un certo Alessandro Cassioli. Piero Gasparini, e Mirko Niero spesero in quell’occasione ben 100 mila euro per ripianare 750 mila euro di debiti, per poi vedere l’azienda finire comunque sul lastrico. E così l’ex marito di Isabella Noventa all’epoca si trovò invischiato nel procedimenti relativo all’inchiesta sulla maxi truffa Catapano.
Su "Fanpage" si legge che Isabella e Piero si sono separati nel 2010 e i guai dell'impresa di lui si sono conclusi con il fallimento nel 2009. Lui parla della ex moglie come di una donna positiva e molto equilibrata: forse i guai imprenditoriali di lui possono avere avuto un ruolo nella fine del loro rapporto, forse lei ha ravvisato nell'agire di lui qualcosa che non approvava. Comunque era rimasta una affettuosa amicizia fra i due.
Anche Isabella però, così precisa e di alto profilo morale come viene descritta dall'ex marito, come mai faceva da segretaria a suo fratello, odontotecnico che si spacciava per dentista? Non le era certo ignoto il fatto che egli non fosse laureato e dunque che fingeva una professionalità che non aveva, ingannando i pazienti. Come si concilia con il ritratto di una donna intransigente il fatto che sia finita sotto processo per complicità con il fratello nell'esercizio abusivo della professione medica?

Da: Il Mattino di Padova  11 febbraio 2016

Isabella, rinviato il processo in cui è imputata con il fratello

Entrambi sono indagati nell'ambito di un procedimento per esercizio abusivo della professione di dentista. Intanto in casa della 55enne spuntano tre sim per telefonini: il fratello le consegna agli inquirenti
PADOVA. Isabella Noventa, la segretaria scomparsa, in mattinata avrebbe dovuto comparire con il fratello Paolo davanti al giudice Nicoletta De Nardus per la prima udienza del processo che li vede imputati entrambi nell’ambito di un’indagine per esercizio abusivo della professione di dentista. L’avvocato Gian Mario Balduin aveva chiesto il rinvio a causa della scomparsa della donna. E così è stato. Il processo è stato rinviato al prossimo 16 giugno.

Nessun commento: