Cerca nel blog

mercoledì 7 dicembre 2016

Time, rivista "gonfiata" dall'italico provincialismo

Da: La Stampa

Donald Trump è la “Persona dell’anno” per Time

La copertina dedicata all’individuo, al gruppo o anche la cosa che ha avuto il maggiore impatto sugli eventi dell’anno: positivo o negativo. Fra i finalisti c’era anche Hillary Clinton
ELENA MASUELLI
La rivista Time ha scelto: è Donald Trump la “Persona dell’anno” per il 2016, protagonista dell’attesa copertina assegnata all’individuo, al gruppo o anche alla cosa che ha avuto il maggiore impatto sugli eventi degli ultimi 12 mesi, a prescindere che sia stato positivo o negativo. Questa volta, più che mai, entrambe le accezioni, come sottolinea il titolo: «Presidente degli Stati divisi d’America». Trump ha «sfidato tante aspettative, ha rotto tante regole e ha sconfitto due partiti politici» ha spiegato Nancy Gibbs, direttrice del Time, al programma mattutino “Today” di Nbc, che la rivista usa da un decennio per dare l’annuncio. «Non si è mai vista una persona che sia emersa in modo così poco convenzionale» nel mondo politico americano, ha detto ancora la Gibbs.  

“Presidente nel bene e nel male”  
«È la 90esima volta che nominiamo la persona che ha avuto maggiore influenza, nel bene e nel male, sugli eventi dell’anno. Quindi cos’è quest’anno, migliore o peggiore? La sfida per lui è che il paese è profondamente diviso sulla risposta», scrive il settimanale, ricordando che «è difficile misurare la dimensione del terremoto» provocata da Trump, che entrerà a gennaio alla Casa Bianca al posto di Barack Obama. «Davanti a questo barone dell’immobiliare e proprietario di casinò, diventato star di un reality e provocatore, senza mai aver passato un giorno da pubblico ufficiale e gestito altro interesse che non il suo, si prospettano le rovine fumanti di un vasto edificio politico che un tempo ospitava partiti, politologi, donatori, sondaggisti, tutti quelli che non lo avevano preso sul serio e non avevano previsto il suo arrivo. Sopra queste rovine Trump deve ora presiedere, nel bene o nel male».
  La rivista Time ha scelto: è Donald Trump la “Persona dell’anno” per il 2016, protagonista dell’attesa copertina assegnata all’individuo, al gruppo o anche alla cosa che ha avuto il maggiore impatto sugli eventi degli ultimi 12 mesi, a prescindere che sia stato positivo o negativo. Questa volta, più che mai, entrambe le accezioni, come sottolinea il titolo: «Presidente degli Stati divisi d’America». Trump ha «sfidato tante aspettative, ha rotto tante regole e ha sconfitto due partiti politici» ha spiegato Nancy Gibbs, direttrice del Time, al programma mattutino “Today” di Nbc, che la rivista usa da un decennio per dare l’annuncio. «Non si è mai vista una persona che sia emersa in modo così poco convenzionale» nel mondo politico americano, ha detto ancora la Gibbs.  



Almeno lui ci è arrivato con i voti degli statunitensi ad avere la copertina su questa rivista, che deve la sua fama solo al fatto che è in lingua inglese, dunque letta da tanta gente nel mondo. Per il resto non ha più serietà di giornaletti superficiali italiani, quanto ad approfondimento sulle figure a cui dedica la copertina. Il vero giornalismo è altro: è quello che scava all'osso della verità e la dice.
Purtroppo ho elementi certi per dire che per Time così non è. Mi basta averlo chiarito con una grande giornalista, le cui idee non condividevo ma che stimavo, come Miriam Mafai.
Pecchiamo di provincialismo quando si tratta degli USA: da qua sembra sempre tutto oro, invece spesso è ottone.  

Madonna simpatica

Da: Blitz quotidiano

Madonna snobba Lapo Elkann: niente Fiat 500 alla sua asta. “E’ finita in carcere con lui”


MIAMI – Niente Fiat 500 customizzata nell’officina di Lapo Elkann all’asta benefica organizzata da Madonna. La regina del Pop ha depennato l’auto dalla lista degli oggetti messi in vendita per la raccolta fondi “Raising Malawi” liquidandola così: “E’ finita in galera insieme al suo proprietario”. Il rampollo di casa Agnelli paga così lo scotto dopo lo scandalo a base di trans, cocaina e finto rapimento, che lo ha visto protagonista alcuni giorni fa a Manhattan.
L’imprenditore, che il prossimo 25 gennaio dovrà comparire a processo a New York, dopo lo scandalo ha già disertato un party glamour a Miami, dove la sua Italia Indipendent ha promosso l’ultima linea di occhiali da sole. Scelta sua, ma scelta anche del suo entourage e della famiglia, che vuole mettere Lapo “sotto chiave”, vietandogli party e vita mondana. Come se non bastasse ora è arrivata anche l’umiliazione da parte di Madonna.
L’asta è servita a raccogliere somme di denaro per la realizzazione di ospedali pediatrici nello Stato africano del Malawi che è anche la terra natìa di David e Mercy, figli della cantante. All’evento hanno partecipato celebrità del calibro di Ariana Grande, Karolina Kurkova, il presentatore James Corden, il ballerino Lil’Buck, l’illusionista David Blain, e Sean Penn. Quest’ultimo, ex marito di Madonna con la quale ha conservato buoni rapporti, ha portato alcune foto del 1985 che lo ritraggono insieme alla Pop Star.

In vendita anche l’abito indossato dalla stessa Madonna durante il Rebel Heart Tour, disegnato da Jeremy Scott, e un preziosissimo collier di diamanti firmato Bulgari.

31 ottobre 2015 ripreso da DAGOSPIA

Ritorno di fiamma secondo la stampa anglosassone fra Madonna e Sean Penn. Ultimamente i due divi sono stati visti più volte insieme.
Prima in un hotel in California, poi l' attore ha presenziato a diversi concerti di Madonna.

La cantante dopo lo show a Brooklyn ha raccontato: «Trent' anni fa si arrabbiava perché indossavo costumi succinti. Dopo lo spettacolo mi ha scritto una lettera in cui diceva di apprezzare finalmente la mia arte». I due sono stati sposati dall'85 all'89. Lo scorso giugno Penn è stato lasciato da Charlize Theron.




Questi due artisti si "sono fatti da soli", in mezzo a mille difficoltà, raggiungendo vette in cui, soprattutto Madonna, fanno anche del bene agli altri.
Lapo, nipote di Gianni Agnelli, è nato seduto su una montagna di soldi e di privilegi e sa solo vivere nella mota. Giornalisti leccasedere dei potenti, attraverso la TV di Stato mantenuta da noi tutti, gli hanno cercato giustificazioni su traumi infantili e carenze affettive varie... Leggetevi su Wikipedia i primi anni di vita di Madonna, non ricca come Lapo, e con quali traumi e carenze affettive è cresciuta... Eppure eccola lì, non è certo una santa, ma neppure un vaso di nequizie e di stupidità come questo rampollo di Casa Agnelli.