Cerca nel blog

sabato 20 aprile 2019

Per l'altrui incoscienza potremmo morire...

IL MAMILIO

Frontale su via Nettunense, tre le persone coinvolte. Disagi per la viabilità



Questa è l'auto che è entrata completamente dentro la corsia di marcia dove in quel momento stava transitando la Fiat Bravo condotta da mio figlio. L'auto procedeva in direzione di Cecchina di Albano RM, mio figlio in direzione opposta, dovendo raggiungere Nettuno dove insegna in un Istituto Superiore.
Solo la sua prontezza di riflessi gli ha salvato la vita: un attimo nel vedersela di fronte, la donna non guardava la strada, guardava il cellulare che aveva in mano, lui si è gettato d'istinto alla sua destra e l'auto della donna ha preso in tutta la sua lunghezza la fiancata sinistra della Bravo, finendo la sua folle corsa sull'auto che seguiva quella di mio figlio, sulla quale è arrivata rallentata dalla strusciata che aveva compiuto contro la Fiat Bravo.
Mio figlio ha salvato se stesso, ma anche l'irresponsabile guidatrice dell'auto in foto, da morte certa; qualora non si fosse gettato a destra per evitarla il frontale sarebbe stato violentissimo.


CASTELLI NOTIZIE
15 aprile 2019

Lanuvio, incidente frontale sulla Nettunense: due donne finiscono in ospedale

Un grave incidente stradale si è verificato alle 8,30 su via Nettunense al chilometro 17+300 nel Comune di Lanuvio, località Bellavista a pochi chilometri da Aprilia
Due macchine, una Opel Agila che marciava verso Roma ed una Fiat 500, che procedeva in senso contrario, si sono scontrate frontalmente, dopo che la prima era entrata marginalmente in contatto con una Fiat Bravo.
Nell’impatto frontale sono rimaste ferite le due donne conducenti, una di Aprilia e l’altra di Albano, trasportate all’Ospedale dei Castelli e all’Ospedale di Aprilia, mentre il conducente della terza macchina, di Albano, è rimasto solo leggermente contuso e non è stato necessario l’intervento dei sanitari.
Sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia locale di Lanuvio, diretti dal comandante Maurizio Doretto, che hanno svolto i rilievi con pesanti ripercussioni sul traffico in un orario di punta. 
La Fiat Bravo di mio figlio gettatosi a destra per evitare l'impatto.
I sempre benemeriti VV.FF. al lavoro sull'auto investitrice.
Dalla striscia di mezzeria si vede bene come l'auto sia entrata totalmente nella corsia opposta al suo senso di marcia.











L'auto di mio figlio nel punto in cui si è gettata: lo specchietto di sinistra è divelto, la fiancata graffiata e la ruota posteriore sinistra fuori dall'asse.
Ma lui ha saputo salvarsi...


La Fiat Bravo nel punto in cui è rimasta dopo aver schivato l'auto impazzita: sullo sfondo si intravedono l'ambulanza e l'auto della Polizia Locale nel punto in cui l'auto investitrice ha finito la sua corsa contro un'altra auto che sopraggiungeva dietro mio figlio.



Sul carro attrezzi. Addio bella Fiat Bravo!
Mio figlio si è recato al Pronto Soccorso del Nuovo Ospedale dei Castelli Romani accompagnato dalla moglie: era sotto choc e con forti dolori al collo. I medici hanno prescritto riposo e collarino.