Cerca nel blog

domenica 14 ottobre 2012

Da un'amica di Foligno ricevo e pubblico



Bella no? Noi abbiamo gli operai di Taranto disperati, quelli dell'Alcoa idem, i giovani che non trovano lavoro e che debbono contare sulle pensioni dei padri, umiliati, depressi, le scuole dei nostri bambini che hanno anche solo euro 5000 l'anno per il funzionamento, ci raschiano il fondo del barile con le tasse ma non abbiamo in cambio adeguati servizi (strade rotte, sporche, buie, mezzi di trasporto che sono carri bestiame ecc. ecc.), sanità che dobbiamo "riparare" pagando ticket che erodono stipendi e pensioni, perché quello che ci hanno già sottratto per anni ogni mese non basta di fronte alla rapina... però abbiamo dei nababbi!
Nababbi che lo sono diventati buttandosi in politica, materia fatta di parole, che non produce niente se non leggi tutte a favore dei politici che si votano prebende faraoniche, benefit, vitalizi senza i contributi che abbiamo pagato noi e paghiamo per anni ed anni.
Gli esempi di questi nababbi ce li porge ogni giorno la televisione: Formigoni che fa vacanze da miliardario su yacht di lusso, ma non è un armatore come era Onassis, era un cattolico di Comunione e Liberazione, quanto di più vicino al Signore!
Il suo cattolicesimo reso in politica gli ha fruttato bene.
I figli di Bossi: uno un poco tardo nel capire quello che gli insegnavano alla Scuola Media Superiore che però sapeva contare bene i biglietti di Euro che non aveva certo guadagnato con il sudore della fronte, l'altro che girava con macchinone e chiedeva soldi al tesoriere Belsito il quale a sua volta ecc. ecc.
Fino ad arrivare ai Fiorito, giù giù fino ai Maruccio, appena arrivato che non si è fatto scappare l'occasione visto il contesto.

Bene! Produciamo ricchi! Con i soldi nostri ed i nostri voti!
Forse dobbiamo cambiare noi.