Cerca nel blog

sabato 25 agosto 2018

Stefano Vella ignora come vengono curati gli Italiani

Il presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, Stefano Vella, che ha presentato le sue dimissioni al ministro della salute Grillo e alla conferenza delle Regioni. "Non mi è possibile tollerare - ha detto - come medico, di presiedere un ente di salute pubblica in questo momento in cui  persone vengono trattate in questo modo sul nostro territorio, dove esiste un sistema universalistico di garanzia della salute. Rispetto il ministro Salvini perché ha messo la sua faccia nelle sue decisioni; ritengo che chiunque si opponga debba farlo come sto facendo in questo momento".
Stefano  Vella, MEDICO E PRESIDENTE DELL'AIFA (a proposito: chi ce lo ha messo? Per caso è in odore di PD? Perché in Italia certe cariche non si ottengono se non si è appoggiati da qualche partito) si vergogna e si dimette:

perché persone vengono trattate in questo modo sul nostro territorio, dove esiste un sistema universalistico di garanzia della salute
Le persone in questione sono cittadini africani che si sono affidati a criminali per entrare illegalmente nel nostro Paese.
Ma prima dove era Vella? Lei lo sa come vengono curati gli italiani? Lei sa quando viene dato loro l'appuntamento per un esame clinico per avere una diagnosi anche per malanni gravi? Anche dopo un anno, lo sa? Sa quanti vanno a pagamento per questo? Anche pensionati per i quali andare a pagamento è un sacrificio? Ma lo fanno perché magari l'ecografia, o la TAC o la NMR dopo un anno potrebbero essere inutili. 
Lei si scandalizza! Un altro che si scandalizza!
Ebbene io mi scandalizzo e mi arrabbio a sentire tanta IPOCRISIA! Oppure lei MEDICO tanto onorato NON sapeva come vengono curati gli Italiani?