Cerca nel blog

giovedì 20 novembre 2014

Prescrizione: salvacondotto per chi calpesta la legge

Da: La Stampa

RENZI: INCUBO PRESCRIZIONE, SI CAMBI  
«Da cittadino mi colpiscono le interviste ai familiari e mi fanno venire anche un po’ di brividi. Perché mostrano un’abilità straordinaria perché credono nella giustizia più di quanto ci creda talvolta un servitore dello Stato e continuano a combattere non perché le morti siano consolate - sono inconsolabili - ma per l’idea di attaccarsi fortemente alla giustizia come etica di un Paese. È un dolore e una bellezza senza fine», dice Matteo Renzi a Rtl. Il premier sostiene che non si può “vivere con l’incubo della prescrizione” e che forse è venuta l’ora di cambiare: «Non è possibile su alcune vicende avere regole che col tempo fanno saltare la domanda di giustizia, perché ci sono dei dolori che non hanno tempo», sottolinea. «Dobbiamo far sì - aggiunge - che i processi siano più veloci e non ci sia modo di chiudere la partita più velocemente perché è passato tanto tempo come se le domande di giustizia venissero meno. No, non vengono meno». 

La giustizia deve essere tempestiva. Non possiamo cedere davanti alla prescrizione. I processi devono essere veloci e giusti @rtl1025