Cerca nel blog

lunedì 4 maggio 2015

La Scuola reale e quella supposta

Un mio nipote, liceale, ha chiesto ai compagni che domani sciopereranno contro la Riforma Renzi quali sono le ragioni per cui lo fanno.
Risposta: "Perché ci vogliono togliere i tre mesi di vacanze."
"Ma l'hai letta la proposta di legge?"
Risposta incerta: "..No.."
"Ma guarda che non è così! Leggi, informati."
Ecco, in Italia è stato spesso così. La gente sciopera e non conosce esattamente nemmeno la materia per cui sta scioperando.
Troppa fatica leggere, informarsi veramente formandosi un'idea personale.
Il branco dice: "Partiamo!" E tutti dietro in confusione! Basta ingruppettarsi, gridare frasi fatte e non sapere esattamente per quale preciso argomento si sta protestando. Lo chiamo "effetto pecora". Lo chiamavo così anche negli anni '70. Ma guai a dirlo a quelli in eschimo! I democratici non lo erano affatto e non tolleravano critiche!
Vogliono dare potere ai presidi!! Diceva uno di SEL in televisione. Ma lo conoscono questi che parlano il lavoro dei presidi? Io penso di no. A volte non lo conoscono neppure gli insegnanti, i quali si limitano a svolgere la loro lezione, fare qualche consiglio di classe e stop. Non capendo nulla delle innumerevoli incombenze amministrative, legali, gestionali che i Dirigenti Scolastici sono chiamati a svolgere!
La Riforma getterà sulle loro spalle altro lavoro, togliendogli la figura del vicepreside per di più! 
E le assunzioni? Questa è una cosa ottima che Renzi vuole fare. Cosa lo hanno vinto a fare il Concorso a Cattedre i Professori? Per cosa hanno preso l'abilitazione? Per stare a casa ad aspettare la telefonatina che li chiama per una supplenza e poi non mangiare quando la supplenza sarà finita? Si può vivere così?
Speriamo che non impediscano a Matteo di fare queste benedette assunzioni azzerando l'attesa di tanti Professori che hanno fatto e vinto un Pubblico Concorso anche difficile.

Ma non sarà invidia?

A costo di attirarmi gli strali di chi non commenta sul mio blog ma mi critica quando parlo bene di Renzi, esprimo un pensiero che mi è venuto a sentire tutti questi politici che gridano all'attentato alla democrazia!
Ma non saranno invidiosi per il successo di questo giovane coraggioso che sta applicando la politica del FARE?
E' un dubbio che mi è venuto giacché l'animo umano è spesso posseduto da questo miserabile sentimento.
297 deputati (292 in Italia e 5 all’estero) sono i deputati del PD usciti dalle ultime elezioni effettuate con un Legge Elettorale "porcata" di cui, però, nessuno gridava che "era un attentato alla democrazia!"
Di questi mi sembra che almeno 37 hanno dichiarato che non avrebbero votato questa nuova Legge, frutto delle imposizioni e richieste di Berlusconi sui "nominati", quindi frutto di un compromesso da cui Renzi non si è voluto sottrarre, anche se Forza Italia si è tirata indietro e avrebbe potuto farlo, per chiudere la faccenda e non ritornare "a Vicolo Corto" come nel Monopoli. Non voleva, correggendola, dover tornare al Senato.
Giusto o sbagliato è andata così.
Ma c'è da chiedersi chi sono i 74 voti circa che hanno consentito di arrivare a 334. NCD che governa con Renzi ha 29 deputati... Quindi c'è chi recita due parti in commedia..
Sento tanta, tanta mancanza di autenticità... Critiche di maniera, timori di fascismo che incombono sempre ogni volta che si prende a viso aperto una decisione.
Mi sono trovata d'accordo con Mieli che, lo ricordo a tutti, è ebreo, il quale ha detto che c'è sempre questo complesso del fascismo ogni volta che c'è del decisionismo.
In questi anni ci hanno fatto di tutto: furti, ruberie, leggi a favore della Casta fino a creare una classe sociale diversa da tutti gli altri cittadini, piena di privilegi vergognosi... E non è questo un attentato alla democrazia? 
Abbiamo visto Berlusconi farsi leggi per i suoi casi spacciandole come "richieste del popolo italiano", lo abbiamo visto offrire poltrone elettorali europee ad una D'Addario, che faceva il mestiere più vecchio del mondo accertato dai fatti, mettere una tenutaria di "olgettine" su un listino bloccato in modo che venisse pagata profumatamente con soldi pubblici come Consigliere Regionale... Insomma, ne abbiamo viste di tutti i colori!!! E non ho mai sentito tante levate di scudi come adesso contro il FARE di Matteo Renzi.
Se le sue riforme saranno giuste lo vedremo dagli effetti in futuro. Ma per ora vedo tanti a cui stava bene la PALUDE, ci sguazzavano bene come i rospi, le rane, le bisce... e anche brutti insetti e coccodrilli...