Cerca nel blog

mercoledì 9 agosto 2017

Due figure di donne a confronto

Da: Il Secolo d'Italia

“Anniversario tragedia #Marcinelle ci ricorda quando i #migranti eravamo noi. Oggi più che mai è nostro dovere non dimenticare #8agosto1956”, scrive su Twitter la presidente della Camera, Laura Boldrini.
La Boldrini  giuliva


Gente africana entrata nel nostro Paese senza essere richiesta viene ospitata in Hotel
tutto pagato dai contribuenti Italiani.
La Boldrini dice che sono come i nostri emigranti.

La Meloni risponde alla Boldrini

Giorgia Meloni ricorda cosa è stata l'emigrazione italiana

Duro il commento a riguardo di Giorgia Meloni: «Oggi ricorre il tragico anniversario del disastro di Marcinelle. Tra le numerose vittime, 136 furono gli italiani che persero la vita mentre lavoravano duramente nelle miniere del Belgio. È giusto e doveroso ricordare tutti i nostri connazionali che ieri e oggi sono stati costretti a emigrare in ogni parte del mondo per migliorare la loro condizione e quella delle Nazioni che li ospitano. Esiste un’immigrazione sana che aiuta le Nazioni a crescere e un’immigrazione parassitaria che devasta la società della Nazione che ospita. La sinistra preferisce la seconda e si ricorda degli italiani all’estero solo in tempo di elezioni. Oggi come, ogni giorno, va a loro il nostro pensiero ed un grazie per l’orgoglio con cui in ogni parte del mondo si sentono sempre italiani». Così sul suo profilo Fb la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha voluto  stigmatizzare ogni strumentalizzazione.
Italiani minatori in Belgio. Tutti partiti con il contratto in tasca perché servivano a quel Paese. 
Nessuno veniva ospitato in Hotel vitto e alloggio pensione completa a spese dei belgi. 

Solo un pazzo senza vergogna può accostare questi uomini agli africani approfittatori di un Paese guidato da gente che odia l'Italia e gli Italiani.
Ieri avevamo la fuga delle braccia, oggi la fuga dei cervelli, che finiscono anche bruciati vivi: