Cerca nel blog

lunedì 24 ottobre 2016

Referendum: le mie ragioni del SI e le mie ragioni del NO

L'Italia è un Paese che avrebbe tutto: bellezze naturali, artistiche, storiche, la migliore cucina del mondo, ingegni, e un clima che bisogna girare un po' di mondo per rendersi conto di quanto questa penisola immersa nel Mediterraneo sia privilegiata rispetto ad altri luoghi della Terra.
Ovunque ci sono uomini può esserci corruzione e latrocinio: ma quando queste piaghe sono troppo diffuse si precipita nel degrado sociale, civile ed economico.
Ecco perché ho votato alle ultime politiche M5S, sperando nel contempo anche in uomini di altri partiti, perché non ho fanatismi, non abbraccio una fede in modo acritico, giacché so che nessuno è indenne da esagerazioni ed errori.
Dunque ho sperato anche in Renzi che, nonostante il suo darsi da fare, non ha cambiato l'Italia. La cambierebbe con la Riforma Boschi?
Le mie ragioni del SI:
1 - Perché premierebbe Matteo Renzi che ostinatamente crede che così conteremmo di più in Europa.
2 - Perché Matteo Renzi ancora mi piace per il suo decisionismo ed il suo mettersi in gioco rischiando anche.
3 - Perché si eliminano 320 senatori con relative troppo alte prebende e contorno di spese.
Altre ragioni però non ne trovo.
Le mie ragioni del NO:
1 - Perché non credo che l'Europa ci tenga tanto in conto, sia con la riforma che senza. Perché vedo un'Europa che tiene conto moltissimo del nostro debito pubblico e solo di quello. Perché è un'Europa troppo chiusa a riccio sugli interessi dei rispettivi Paesi, e gli esempi sono sotto gli occhi di chi non vuole tenerli chiusi, quindi è inutile che io li elenchi qui.
2 - Perché Matteo ha tanta buona e forte volontà ma non ha scalfito la burocrazia né semplificato le procedure, né la Riforma da speranza di risolvere veramente codesti aspetti: mali dell'Italia. Esempi fallimentari dei suoi cambiamenti sono la Riforma della Scuola e i soldi tolti alla RAI con il tentativo di recuperarli sulle bollette della luce. Inutile scendere nel particolare giacché l'ho fatto più volte su questo blog. 
3 - Il Senato doveva sparire: così è peggio. Ho già scritto in altri post il perché. Inoltre la Riforma lascia inalterato il numero dei Deputati: 630 a rappresentare una popolazione di 59.433.744 cittadini, in base al censimento riportato nella G.U.18-12-2012 Supplemento ordinario n. 209 alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 294,  mentre gli USA, a cui Matteo Renzi è andato a chiedere sostegno politico, hanno in tutto il Congresso 535 rappresentanti di cui 100 sono i Senatori, ogni Stato (per estensione un solo Stato degli USA è grande più o meno quanto il territorio italiano)  ha 2 senatori a rappresentarlo. La popolazione rappresentata da questo esiguo numero di persone è composta da 318,9 milioni di cittadini da censimento del 2014. Dunque la Riforma che dovrei approvare scalfisce appena i problemi lungi dal risolverli.

Vedo che la mia bilancia pende per il NO.
Se si deve incidere la ferita infetta e piena di pus il taglio deve essere deciso e profondo, scalfendola si rischia e non si sa come l'infezione si evolverà.

Appendice alle mie riflessioni: sono stanca di essere presa in giro da un'informazione diffusa dalla RAI, che contribuisco a mantenere dal 1970, asservita al potere di turno e per niente "al mio servizio".
Argomento: immigrazione, accoglienza, necessità di accogliere perché "sono una ricchezza", ci servono perché qui non nascono bambini, fuggono dalle guerre (?), dalla fame, sono tutti siriani pure gente nerissima di pelle...
Governo, guarda che, a parte qualche vecchietto rimbambito, la gente non dice più "è vero perché l'ha detto la televisione"! Governo, guarda che di gente ignorante ce ne è tanta, ma è arrivata a capire che i siriani non sono neri come gli africani, giacché la Siria non è un Paese africano.
Dunque falla finita di sparare stronzate per convincere gli Italiani che a noi questa gente serve. Dove serve la richiediamo e entra con flussi regolari.
Questa invasione insensata, destabilizzante per il Paese, non va bene a me, ma anche a tutti quelli che sento e, a quanto pare, anche all'Europa che ci accusa di essere una falla di ingresso e lo siamo.
La propaganda non sa più a cosa attaccarsi per farci digerire l'indigeribile: l'ultima è che sono stati messi sotto accusa degli Ufficiali della nostra Marina per non aver caricato transfughi su una barca che stavano nelle acque prossime a Malta. 
Malta non li voleva (come tutti a quanto pare tranne l'Italia) e siccome le navi militari italiane non li hanno caricati gli Ufficiali saranno processati.
Pare che per il nostro Governo l'Africa sia una nemesi a cui non si può sfuggire, un destino ineluttabile!
La Francia e la fuggitiva Gran Bretagna, colonialiste alla grande nei Paesi africani da cui fuggono in cerca di miglior fortuna donne incinte, ragazzoni ben messi e donne in carne (altro che fame!), se ne lavano le mani, Renzi no!
Fino a ieri la propaganda proclamava "che non ci costano niente"..
Ora, per giocarsi la carta dello sfondamento del bilancio di previsione, come niente ammettono che ci costano miliardi!!!
Una popolazione italiana sbigottita vede e sente gente che straparla, come Emma Bonino, parlando di "almeno un milione e mezzo l'anno di individui che ci servono"!!!
La follia della propaganda fascista è stata superata!!!
Siamo fuori dalla realtà.
Qualcuno, inascoltato e deriso, dice che questi miliardi di spesa per i neri mantenuti potrebbero invece essere investiti sui giovani italiani, così potrebbero farsi una famiglia e aumentare il numero degli italiani medesimi, altro che importare donne incinte africane!

Questa riflessione ulteriore non solo mi fa propendere per il NO, ma penso che il mio voto sarà per quelle rappresentanze politiche che portano avanti le mie idee e non le follie alla Bonino!!!