Cerca nel blog

domenica 9 ottobre 2016

"Metodo Boffo" all'americana

Da: Il Messaggero

Trump, spunta un nuovo audio su Ivanka: «Se non fosse mia figlia...»


Non si placa lo scandalo che ha travolto il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump. Dopo le accuse di sessismo per un video di alcuni anni fa ora spunta un audio che conterrebbe frasi incestuose sulla figlia prediletta, Ivanka, che lui definisce "un pezzo di..." durante una ospitata nel programma radiofonico di Howard Stern.
Donald parlava della sua Ivanka, della passione per le donne giovani, della sua vita sessuale, della perdita della verginità, quando aveva 14 anni con una ragazzina molto sexy. Della figlia, in particolare, dice che ha un seno "più voluttuoso che mai" "tutto naturale".

"Sai che è una delle più belle donne del mondo, è alta, ha un corpo pazzesco... Dico che se Ivanka non fosse mia figlia, vorrei uscire con lei", le parole del miliardario. Poi conlcude dicendo che non avrebbe alcun problema a fare sesso con una ragazza giovane come la figlia: "Non avrei alcun problema. Non do limiti di età".

E ci lamentiamo delle nostre cadute di stile nella lotta politica!
E' diventato emblematico l'uso di questioni personali, legate ai propri comportamenti sessuali, con la locuzione "Metodo Boffo".
Da: Il Post
Nell’estate del 2009 iniziarono a circolare racconti e testimonianze riguardo le frequentazioni dell’allora Presidente del Consiglio con alcune prostitute, e Avvenire fu uno dei quotidiani che più criticò il suo stile di vita. Il direttore di Avvenire era allora Dino Boffo, che scrisse alcuni editoriali molto pesanti contro Berlusconi. Il 28 agosto del 2009 Vittorio Feltri sul Giornale accusò Boffo di essere “incoerente” pubblicando un documento – presentato come un’informativa della polizia – nel quale si leggeva che Boffo era stato “querelato da una signora di Terni destinataria di telefonate sconce e offensive e di pedinamenti volti a intimidirla, onde lasciasse libero il marito con il quale il Boffo, noto omosessuale già attenzionato dalla Polizia di Stato per questo genere di frequentazioni, aveva una relazione”.
Indubbiamente non sarà stato nobile da parte di Feltri rivelare le debolezze del Boffo, ma è anche vero che vale sempre il concetto del "da che pulpito viene la predica"! Ma i moralisti di parte, trattandosi di Berlusconi, videro il male da una parte sola e quel male fu esecrato con la locuzione "Metodo Boffo".
Ebbene, gli americani USA, si sa, fanno sempre le cose in grande e allora usano il metodo dello sputtanamento sessuale senza limiti di buongusto; al confronto l'articolo di Feltri appare una lieve sottolineatura di incoerenza insieme alla rivelazione di un fatto: addirittura denunciato alla Polizia da un signora insultata e perseguitata per gelosia.
Questa dell'incesto è una bassa "tirata per i capelli": l'orgoglio di un padre estroverso, narcisista e certo non raffinato, per la bellezza di sua figlia, viene deformato in incesto!
Ridicolo e grottesco.
Per contro Trump ricorda alla sua rivale le corna che le ha messo suo marito, cosa che di per sé ne fa una vittima, più che una persona moralmente non a posto! Infatti è lei che deve diventare il Presidente degli Stati Uniti d'America e non di nuovo Bill Clinton! 
Hillary e Bill quando si sono sposati

Cento anni fa (lettera al padre)

Cento anni fa nascevi tu...
Mi raccontasti che, piccolino, dovesti stare qualche giorno sotto una tenda di fortuna, come tutti del tuo paese, causa il terremoto, sempre presente in quei luoghi, ma in quel momento particolarmente forte.
Allora i contadini attrezzavano tende con pali di legno e coperte nell'aia grande e si dormiva lì, aspettando che la terra si calmasse.
Ma in questi cento anni le antiche case di sassi, nere per il fumo dei camini, risalenti al 1300, non erano mai crollate... Ad eccezione di una, una sola, che si trovava in fondo al tuo paese e di cui erano rimasti solo mucchi di sassi che nessuno aveva rimosso.
Era di qualcuno di cui non si sapeva più nulla... Forse era morto o emigrato altrove e nessun erede aveva reclamato quei sassi, né il suolo su cui era stata costruita la casa distrutta.

A cento anni dalla tua nascita ora il terremoto ha distrutto tutto.
Anche se le case nere erano state intonacate, gli infissi cambiati e sembravano per questo più sicure...
Non puoi vedere come è ridotto il territorio dove sei nato: Amatrice, il salotto buono, è quello ridotto peggio di tutti. Una distruzione totale.
Le chiamavi affettuosamente "le quattro casacce", perché le amavi e ti piaceva tornarci...
La morte ti ha risparmiato questo dolore.

Tua nipote, che lasciasti quando aveva solo cinque anni, la tua adorata nipotina bionda, oggi è una desolata Dirigente Scolastica che ha dovuto assistere al funerale di un suo studente di soli 14 anni, morto sotto le macerie della casa dei nonni a Pescara del Tronto.

Terremoto 2016 in Accumoli, Amatrice, Arquata del Tronto e le loro frazioni.


Il Papa visita Accumoli