Cerca nel blog

lunedì 17 dicembre 2012

L'Italia, il baratro, Monti, gli Italiani che stringono la cinghia e i Partiti che continuano a fare i loro giuochini...

Sembra incredibile ma è così...
Vivono in un'altra sfera... Nella sfera dei soldi sicuri, garantiti, anche se l'Italia va a fondo... 
Loro ne parlano, e ne riparlano, e ne parlano ancora... Si riempiono la bocca di parole... Vanno in televisione in ogni salotto e si scambiano frasi salottiere di critica su quello che hanno fatto meglio gli uni e peggio gli altri, quello che faranno meglio degli altri... e così via... in un balletto di totale incoscienza.
Ridono, vengono intervistati, si divertono narcisisticamente davanti ai microfoni che li assediano... Dietro di loro si intravedono i guardaspalle.. Salgono nelle auto blù mentre servitori pagati da noi aprono loro gli sportelli...
Sono indecisi su quale targa si daranno, sul nome, sulla casacca di turno... Quale sarà la nuova scissione e come si ricompatteranno... Assolutamente incoscienti ed irresponsabili come sempre. Assolutamente preoccupati soltanto di conservare in ogni modo la poltrona del privilegio che, in questo anno, non hanno cambiato in nulla!
Sono sempre loro: la Casta. Una lunga fila di opportunisti per i quali l'Italia è solo un Paese di cui approfittare.
La Commissione presieduta dal presidente dell'Istat, pagata da noi, ha rimesso l'incarico con un nulla di fatto per quel che attiene l'equiparazione delle loro prebende faraoniche ALMENO a quelle dei loro equivalenti europei.
La legge di iniziativa popolare che chiede proprio questo e per la quale ho firmato anch'io giace, nessuno la discute: "La nostra proposta di legge, la C1505 è attualmente  alla I Commissione parlamentare Affari Istituzionali in attesa di discussione." E là rimarrà, perché la democrazia è morta.

Nella realtà di tutti i giorni sempre più gente dice:
"Io non andrò a votare."
"Fanno schifo."
"Non se ne può più."
"Mi deprimo solo a vedere i loro dibattiti in televisione."
"Non so come pagare l'IMU. Come faccio, la casa è tutto quello che ho."
Nella realtà di tutti i giorni tanti padri e madri di famiglia hanno il gelo nel cuore, il gelo di chi non ha lavoro e si sente come su un altro pianeta, un pianeta opposto ai narcisi ridenti della Casta, un pianeta dove c'è paura, insicurezza, depressione...


E loro continuano i loro balletti, mentre tutto questo accade:

Di Pietro, che ha scelto ed appoggiato gente come Maruccio che, l'ho saputo ora dopo lo scandalo, aveva già in precedenza piazzato come assessore nella giunta Marrazzo, senza nessuna gavetta politica, uscito nemmeno trentenne dallo studio di Scicchitano, parla di "ramazze", come la Lega!!
Giuro! Mi è arrivata una newsletter che diceva proprio così: "Pulizia... ramazze!"
Stessa faccia come "quel-con-cui-ci-si-siede" di Bossi e compagni.

Bersani, e ancor di più chi lo circonda, pensa di essere già al Governo perché tanti, fra cui io, sono andati a scegliere fra lui e Renzi.
Ma molti di quelli non andranno a votare per lui e per quelle facce che, anche oggi, erano al Quirinale a sentire Napolitano che, giustamente, si rammaricava che neppure la legge elettorale avevano saputo correggere... Eppure si era raccomandato un anno fa...

Che facce ha scorso la telecamera in quella sala! La Pivetti, che fa le ospitate nei salotti televisi per campare, perché le prebende da ex parlamentare non bastano, evidentemente, al suo tenore di vita... Veltroni e tante, troppe mummie del Potere, che hanno sulle spalle la responsabilità dello sfascio dell'Italia!

Berlusconi è in un eterno Carnevale, è persino inutile parlarne...
Ha detto che se torna ci toglie l'IMU.

Basterebbe che chi torna al governo della nave Italia capisca che deve dare un'aliquota speciale, minima, a chi ha il mutuo con le banche, a chi, come certi pensionati, ha un reddito basso... 
La gente non può vendersi la casa per continuare a far mangiare soldi ai Partiti e alla Casta.