Cerca nel blog

mercoledì 3 gennaio 2018

Perché votare per il PD di Renzi?

Continuano le mie riflessioni sul voto che ci aspetta fra 2 mesi soltanto.
Escluso, per le ragioni scritte in un post precedente, il M5S, vado ad esaminare il PD di Renzi.
Non voto PD, prima votavo IdV e, dopo la "sola" che si è dimostrata di essere, ho votato M5S per il puzzo di putrefazione che emanava da tutto l'arco costituzionale. Precedentemente al mio ritorno in IdV, a cui avevo aderito appena Di Pietro aveva gettato la toga per fondarla, avevo strappato la tessera elettorale per lo schifo che provavo di fronte al degrado dei partiti.
Renzi invece l'ho votato due volte alle primarie e due volte come segretario. Ma ha un'idea delle "scelte di civiltà" che non è la mia.
L'unica legge giusta che ha fatto è stata quella sull'Omicidio Stradale, per la quale avevo aderito a ben due differenti raccolte di firme.
La legge 107/2015, che un mio familiare, molto preparato sulla Scuola Pubblica, continua a difendere, non ha portato né equità né giustizia a mio avviso e l'intasamento dei Tribunali a causa di ricorsi di vario genere da parte degli insegnanti ne è una prova.
Non basta svuotare le graduatorie ad esaurimento se poi si lascia il meccanismo nelle mani di burocrati che sbagliano e non pagano mai, anzi, ora hanno avuto un aumento di stipendio solo loro: gli impiegati pubblici ministeriali, non tutti gli altri del comparto pubblico.

Sempre il familiare preparatissimo in materia mi informa che sono leggi precedenti che creano disagi, follie e ingiustizie al corpo docente e Dirigente, oltre ovviamente allo scarica barile dei "tanto oberati di lavoro" del Ministero e sedi locali...
Ma dico a Renzi che esistono correttivi alle follie prima che la gente sia costretta a spendere soldi per gli avvocati e si crei un diffuso malcontento nella categoria.
Ma Renzi non ritiene che questi correttivi possibili si possano attuare, troppo preso ad attuare la sua visione della Società Civile come la vede lui.
La gente evade il canone?
La cosa più semplice sarebbe stata recepire l'elenco dei cosiddetti abbonati escludendoli dal balzello sul contratto elettrico. Ormai siamo tutti schedati con il codice fiscale fin dalla nascita, quindi non costava nulla incrociare i dati: al codice fiscale di un abbonato non si doveva addebitare il canone (in realtà un'imposta) su un contratto elettrico di egual codice fiscale. Nel caso il contratto fosse invece a nome di un familiare, frequentemente il coniuge, doveva bastare una semplice dichiarazione, invece ho sperimentato di persona che così non è stato.
Insomma ai probi ed onesti Renzi ha reso la vita difficile per acchiappare gli evasori con un metodo discutibile.
Potrei entrare ancora di più nel particolare della mia famiglia per illustrare quali e quanti sono stati i danni creatici dalla pessima applicazione della sua legge 107/2015, ma non voglio personalizzare troppo questa analisi e parlerò di qualcosa che ci tocca tutti.
E' da considerarsi normale che a fronte dei "soldi che non ci sono mai" per i più svariati bisogni di chi contribuisce con le proprie tasse a tenere in piedi il Paese, si debba mantenere gente che arriva dai più svariati Paesi africani, quasi tutti ex colonie francesi o inglesi poi protettorati, grazie alle notizie diffuse che qui avranno tutto, anche la cittadinanza facile per i pupi che si affrettano a mettere in cantiere?

5 miliardi di euro l'anno ci costa questo mantenimento.

E per farci accettare questo bel regalo quante bugie sono state dette e si prova ancora a dire da parte del PD trattandoci da deficienti?
A legislatura agonizzante ancora Gentiloni si rammaricava di non aver potuto varare la Legge dello "Jus soli"! Legge di cittadinanza che esiste solo in Paesi dagli immensi territori da popolare... E questi la vogliono per un Paese di circa 300.000 Kmq. affollato e ad alta densità demografica.

Nemmeno una parola di rammarico per non aver abolito il privilegio del vitalizio per la Casta, addirittura reversibile per il compagno superstite, come le pensioni per le coppie omosessuali grazie alla "civile" legge delle Unioni Civili.

Dov'è la famiglia base della Società? Quella che dovrebbe essere protetta dalle leggi per via dei figli?
Si è lavorato per la sua disgregazione e in cambio se ne propone un'altra, "più di civiltà": le provvidenze  della reversibilità al compagno omosessuale.. Ma diamogli anche dei figli se la Natura ha trovato altre strade per procreare: e allora il PD con la sinistra tutta (che non prendo neppure in considerazione su questa riflessione sul voto prossimo futuro) ipotizza leggi a favore della famiglia costruita in laboratorio, modello migliore (per loro) di quella creata dalla Natura. 
Adozioni per coppie omosessuali, figli da uteri in affitto, prestiti di sperma ecc.: la famiglia OGM.
Guai a manipolare i prodotti vegetali di cui ci nutriamo! Fra questi pensatori di sinistra ci sono molti rappresentanti che si battono contro gli OGM! Ma con strana contraddizione si battono per la famiglia Geneticamente Modificata!
Renzi: ci dia un motivo a noi contribuenti, che rispettiamo le leggi e non creiamo problemi alla Società ma è il governo che ce li crea a noi, per votare per il PD.
Per ora non ne vedo.