Cerca nel blog

martedì 12 gennaio 2016

Malcostume

Da: La Stampa

Il sindaco di Vicenza Achille Variati si è auto multato per aver parcheggiato in uno stallo riservato alle persone disabili. Non si era accorto delle strisce gialle, così almeno ha detto al magazine on line Vicenza Today che aveva pubblicato lo scatto di un cittadino che testimoniava l’ infrazione. E’ indubbio che si stia sempre più affermando in vari siti web o gruppi su Facebook la tendenza di pubblicare, con tanto di targa, le foto dei “ladri di parcheggio per disabili”. La procedura è sicuramente ai limiti del rispetto della privacy delle persone immortalate e svergognate, ma indubbiamente è al momento un forte deterrente rispetto a una prassi incivile molto in voga nel nostro paese.
Di Gianluca Nicoletti

Da: Vicenza Più

Sindaco Variati si auto multa. Fischieranno almeno le orecchie al "comandante" Rosini?

Di Edoardo Andrein  Domenica 10 Gennaio alle 22:42 
ArticleImage
Dopo che sul web è circolata una foto dell'auto del sindaco Achille Variati parcheggiata (tra l'altro male, storta, occupando due stalli...) nel posto per disabili del parcheggio davanti a Happy Casa in viale Trento a Vicenza, che effettivamente quando cala la sera diventa piuttosto buio non essendo illuminato, il sindaco si è sinceramente scusato e si è auto multato: ha fatto, infatti, sapere che devolverà l'equivalente della multa per sosta non autorizzata su un posto per disabili ad un'associazione che lavora per i disabili.

Una evidente differenza di comportamento tra il sindaco Variati, il “capo”, e il suo sottoposto, Cristiano Rosini, comandante per giunta della Polizia Municipale che non solo non ha fatto mea culpa, auto multandosi, ma si è appellato a un diritto molto discutibile di girovagare in Ztl, dove Striscia la notizia l'ha beccato mentre circolava non per errore, ma per accompagnare la moglie allo shopping e la prole a scuola.
E su cui torneremo a breve con una rivelazione...

Troppe persone hanno bisogno di essere "spubblicate" per comportarsi bene. Segno che di fronte a sé stessi sono di manica larga, si concedono libertà, sforamenti, menefreghismi che poi sono costretti a giustificare goffamente se scoperti. Quello che infastidisce è che codeste persone, che si comportano correttamente solo quando qualcuno le vede, come dei bambini che trasgrediscono se la mamma è assente,  occupano posti di responsabilità in cui debbono, nel caso, riprendere chi sgarra. 

Rocca Priora RM denaro pubblico gestione privata

LA PISCINA È COMUNALE, GLI AMMINISTRATORI LA INAUGURANO, LA SOCIETA' PRIVATA CHE LA GESTISCE NON PAGA NIENTE E INCASSA
Che a Rocca Priora ci sia una piscina a noi della Voce Nuova FA PIACERE. La piscina è un'opera pubblica, realizzata con soldi pubblici (2 milioni e 500mila euro). Ma l'assegnazione di un bene pubblico ai privati deve essere fatta nel rispetto della legge che prevede una gara per aggiudicare la concessione per la gestione della piscina con il relativo vantaggio economico per il Comune. Questo non è avvenuto e questo NON CI PIACE, perché le regole vanno sempre rispettate. Non a caso il Comune dovrà difendersi da un ricorso al Tar presentato da un'altra ditta. Intanto gli amministratori si vantano dell'opera, ma l'impianto è stato dato in gestione GRATIS per "5 anni +1" a una società privata. E la cosa NON CI PIACE.

La Voce Nuova - Rocca Priora Inoltre qual è il vantaggio per i cittadini di Rocca Priora? Pagano la stessa quota di qualsiasi altro abitante dei comuni limitrofi, come se la piscina fosse privata. Non ci sogniamo di proporre che i roccaprioresi possano utilizzarla gratuitamente, ma chiediamo almeno, visto che il Comune non incasserà nulla, che ci siano delle riduzioni per i residenti anche tenendo conto delle fasce di reddito.
QUESTO CI PIACEREBBE

Catia Luciani Nn ci credo ..ma il comune fa beneficenza? ...
La Voce Nuova - Rocca Priora E' proprio così....I nostri consiglieri hanno analizzato attentamente tutta la documentazione...


Da: Il Mamilio

Rocca Priora, il M5S: ''Piscina comunale: chi ci guadagna?''