Cerca nel blog

lunedì 10 aprile 2017

Poesia: "I Morti"

I Morti

I Morti se ne vanno
lasciandoci
un' inguaribile
sete del loro amore.



Per ridere un po': Le comiche: "Sono sporco e vedo sporco"


"Sono sporco e vedo sporco"










Poretta Demente Husband: "Ma com'è questa cosa di Marito Boh? ? Che fa questo quando la moglie non c'è?"



Clemente Demente: "(con tono gossipparo confidenziale) Ma... io no' capisco a questo.. er pomeriggio a' moje sta ancora al lavoro e viene sempre una... Nun po' esse na' studentessa... ci avrà  'na quarantina d'anni.. Certe cose nun se fanno a casa.. A' casa è sacra.."


Moglie Boh?: "Come vanno le lezioni alla fidanzata del cognato di nostro figlio?"
Marito Boh?: "Insomma.. La mancano proprio le basi.. Non credo che ce la farà a superare la prova del concorso.."
Moglie Boh?: "Vabbè.. Uno fa il possibile per aiutare.. Poi, se non riesce.. Dipende da lei."
Marito Boh?: "Perché ridi?"
Moglie Boh?: "No.. Non volevo dirtelo, ma giorni fa ho sentito Clemente Demente che parlava con il genero insinuando che la fidanzata del cognato di nostro figlio venisse qui per altre ragioni, perché quando viene a lezione io sono ancora al lavoro... Eh, eh, eh! Ha detto "che la casa è sacra e certe cose non si fanno a casa"! Ah, ah, ah! "
Marito Boh?: "Che uomo di elevata moralità! Ha ragione! Infatti la moglie consuma altrove."
Moglie Boh?: "Pensa sempre sporco, senza cose concrete..."
Marito Boh?: "Come quelle che semina la moglie: molto concrete."
Moglie Boh?: "Credo lo faccia con tutti, però, non solo con noi. Ricordo quello che mi disse di Morello: "Morello ha fatto male a stare a casa mentre la moglie lavora ancora.." E rideva sornione mentre lo diceva. Chissà cosa voleva insinuare il poveretto: Morello era più grande della moglie e lavorava da più tempo. E' normale che sia andato in pensione prima. Che doveva fare la moglie, smettere pure lei?"
Marito Boh?: "Cerca "il mal comune mezzo gaudio" per consolarsi."








Intolleranza alle idee altrui



Sopra pubblico alcuni link che riportano ad altrettanti post che ho scritto su questo blog su Legambiente e, in particolare, sul circolo Larus di Sabaudia. Sono solo alcuni, appunto, perché ne ho dedicati molti di più in questi anni, da che esiste il blog: fine 2010.
In nessuno c'è alcuna critica a tale organizzazione, anzi, solo lodi sincere.
Da qualche anno non ho rinnovato la tessera, anche perché i giovani che lo animavano, un poco per volta, hanno preso le strade dei loro impegni di lavoro. Mi sono trovata molto bene con loro e con le loro lodevoli iniziative e l'ho scritto.
Per questo ogni tanto mi capitava di sentire o Marco o Stefano Raimondi.
Il contatto più recente l'ho avuto con Marco Omizzolo, quando, avvicinandosi le elezioni comunali di Sabaudia, ho pensato bene di chiedergli se la sinistra presentava un suo candidato. Marco mi ha risposto che ancora non ne sapeva nulla, ma me lo avrebbe comunicato appena avesse avuto notizie.  
Non ho preclusioni ideologiche, non mi stanco di ripeterlo, cerco solo persone motivate ed oneste per rappresentarmi.
E non mi stanco di cercarle, come Diogene cercava l'Uomo...

Escluso il candidato Sindaco di Forza Italia, troppo distante dalle mie idee, ho aderito all'invito di Francesca Benedetti, che conosco, e che si presenta con una lista civica che ha come candidato Sindaco Capriglione. Forse questo non è piaciuto a Marco Omizzolo che, però, nulla mi ha comunicato su una lista di sinistra? E' solo una mia ipotesi, visto quello che è accaduto oggi, giorno del suo 42esimo compleanno in cui, letto l'avviso che dà la pagina facebook sugli "Amici", gli ho mandato i miei auguri: 

ULTIMA CONVERSAZIONE SU FACEBOOK CON MARCO OMIZZOLO 10 APRILE 2017


Rita Coltellese Auguri Marco, oggi compi 42 anni. Pensa che il mio figlio più giovane ne ha compiuti 47 già da un po'! Ma anch'io nonostante i miei oltre 70 anni porto avanti le mie piccole battaglie e non mi arrendo all'ingiustizia. Apprezzo quello che fai, ti seguo, ma ti faccio un piccolo appunto: dovresti seguire anche chi non la pensa totalmente come te in tutto, giacché non è detto che anche le idee degli altri non siano buone.

Marco Omizzolo Veramente trovo sgradevole, fuori luogo e scorretto questo commento. Non mi metterò a ricordare il mio percorso ne la mia esposizione che sempre mi porta a confrontarmi con chi non la pensa come me, in tutti i luoghi (università, piazze, convegni, istituzioni) e non commettero' l errore di proseguire sui social una discussione su questo tema. Trovo davvero inopportuno e anche arrogante fare di questi commenti sulla bacheca Facebook di altri. Io non ne faccio sulla tua e non amo questa modalità che invece vedo che persiste nella tua. Per questo terrò questo commento qualche minuto pubblico e poi lo cancellero' insieme al tuo. È un mio diritto e lo faccio con grande piacere. Mi sarebbe piaciuto ricevere commenti da parte tua anche quando per ciò che faccio sono stato minacciato, intimidito e altro ma non ricordo affermazioni o attestazioni altrettanto sferzanti da parte tua. Ti prego dunque di essere più corretta e meno invadente. E su questo non transigo.

Marco Omizzolo Buona giornata

Rita Coltellese Non posso non risponderti anche se tu non vuoi. Non capisco come mai hai giudicato con simili aggettivi quanto ho scritto: il confronto di idee non si riferiva in generale, ma alle mie idee che in molte cose sono simili alle tue ma non in tutte. Spesso ho commentato con simpatia quanto facevi e ho pubblicato sul mio piccolo blog post su di te proprio sui rischi che correvi. Sono sorpresa da questa reazione. Non capisco. Cancella pure quello che vuoi e se lo ritieni opportuno togli l'amicizia su facebook così non potrò più scrivere sulla tua bacheca. Mi sarebbe piaciuto invece se qualche volta tu avessi commentato sulla mia bacheca o sul mio blog, ma evidentemente non è di tuo interesse. Ripeto che non capisco.

Marco Omizzolo Noto che persisti. Sei ora Bloccata. Così finisce questo comportamento
Mi piace · Rispondi · 9 min

Ho conosciuto Marco che era un giovane diverso dalla persona immotivatamente suscettibile che appare in questa inusitata reazione ad un appunto amichevole e lieve: dunque non può essere quanto ho scritto la motivazione di una simile esagerata reazione, necessariamente c'è dell'altro.
Non siamo più "Amici" su facebook e, temo, nemmeno nella vita.
Capisco che la sua difesa strenua dell'immigrazione indiana Sikh denota una idea precisa sull'immigrazione e, forse, gli è capitato di leggere quel che scrivo sull'immigrazione africana... Ma anche questa è una mia ipotesi, come lo è se ha letto, forse, quello che scrivo sulle Associazioni senza fini di lucro, rosse o bianche non importa, avendole io definite "fonti di lavoro" e quindi di sostentamento per chi un lavoro non ce l'ha. Se lo avesse letto è da lì che scaturisce la sua esagerata reazione così piena di animosità da essere villana?
Eppure, come gli ricordavo poco tempo fa commentando un suo post sui Sikh che abitano a "Bella Farnia", i poveretti rischiano di rimanere senza acqua, dato che il Consorzio è in liquidazione e la fattura che Acqua Latina ha emesso è stata pagata solo in parte, visto l'enorme credito che il Consorzio vanta nei confronti di tanti consorziati che non pagano! Lui mi ha risposto, già con una punta di animosità che non mi è sfuggita, "che lui si occupa di Lavoro per i Sikh"! Con il candore, non degli stupidi, ma di chi ha ben poco da rimproverarsi, gli ho risposto che lo so bene, avendo molto tempo fa fornito materiale informativo sulla sua Associazione senza fini di lucro "In Migrazione" ad alcuni indiani che abitavano una casa vicino alla mia in "Bella Farnia", dopo averlo consultato beninteso! L'intento era di aiutarli, avendo stretto con loro, soprattutto i bambini e i ragazzi, una blanda amicizia.
Dunque appare anche una certa ingratitudine in questo 42enne, avendo io dato anche il mio 5xmille per due anni di seguito al Circolo Larus, oltre la tessera di Legambiente naturalmente, in tempi in cui era costituito solo da un gruppo di ragazzi pieni di belle idee e altrettante belle speranze.
Pazienza, non a caso ho i capelli bianchi che ho fatto crescere con molto orgoglio.
Addio agli ex-ragazzi, oggi uomini e donne necessariamente cambiati. Se in meglio o peggio lo sanno loro. A me hanno lasciato un bel ricordo.

DIRITTI CIVILI

Su Rai 2 sto vedendo una bellissima trasmissione che parla dei Diritti Civili sospesi nel 1938 agli Italiani di cultura e religione ebraica, definiti razza.
Cosa sono i Diritti Civili? Sono i Diritti sanciti dalla Legge di un Paese e debbono essere garantiti a tutti.
Sospenderli o abolirli per una persona o più persone o per una categoria di persone è atto contro le tutele basilari della Costituzione.
Penserete che ora viviamo in una Democrazia garantita dalla più bella Carta Costituzionale del mondo in Italia e nessuno viene privato dei propri Diritti più elementari legati alla Legge scritta!
Ebbene così non è: continue e sotterranee violazioni del Diritto vengono perpetrate da gente di piccolo o grande potere ai danni di cittadini, contando proprio sul loro piccolo o grande potere, in accordo sotterraneo e connivente fra vari poteri, aggirando la Legge scritta.
Il cittadino privato del Diritto ha la possibilità di ricorrere alla legge tramite avvocati.
Ma sfidare il piccolo o grande potere è sempre un rischio, giacché i banditi del piccolo o grande potere si vendicano, hanno sistemi sotterranei, legami con chi dei Diritti altrui se ne frega e guai a chi non soggiace alla paura ed ai rischi che la rivendicazione del Diritto leso comporta!
Aspetterò la Pasqua e dopo vedrò se sarà il caso di pubblicare su questo Blog e sul mio sito Facebook un esempio in fieri di come un Politico importante, che ha in mano una Regione di questo Stato, sia forse inconsapevole della sospensione dei Diritti Civili di almeno 3 persone. Chi è all'apice può, fra mille cose, ignorare quello che fanno capi e capetti ma, una volta informato, non può che assumersi le sue responsabilità a meno che non sia connivente.
Il 5 aprile 2017 è la data della missiva che personalmente gli ho scritto informandolo di quanto sta accadendo. Diamogli il beneficio del dubbio che egli non sappia. Aspettiamo. Dopo tutto sarà pubblico, questa è la potenza del WEB. Prima si poteva scrivere, denunciare, ma se le Autorità insabbiavano il cittadino non aveva megafoni per sputtanare gli abusi: oggi si. Per questo, se si sta dalla parte del Diritto, si può parlare senza tema di querele. 
Questi fatti di cui sono venuta a conoscenza sono reali e incontrovertibili e sono il banco di prova anche per un esponente dell'opposizione: anch'egli è a conoscenza dei Diritti calpestati e dovrebbe dare voce a chi ne è vittima.
Vedremo se lo farà.  A dopo Pasqua.

Costituzione Italiana: L'articolo 21, in particolare, tutela la libertà di pensiero e di opinione come uno dei diritti civili e politici del cittadino, stabilendo che tutti, senza discriminanti, "hanno diritto di manifestare liberamente il loro pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."

ESEMPI DI SPRECHI DI DENARO PUBBLICO


giovedì 31 maggio 2012

Bene, purché sia intramoenia per tutto il personale sanitario che si occuperà, a qualunque titolo, del paziente pagante


Dal sito della Regione Lazio

POLVERINI INAUGURA INTRAMOENIA AL SAN FILIPPO NERI


31/05/2012 - Questa mattina, all’ospedale San Filippo Neri di Roma, la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha inaugurato con i ministri della Sanità e della Giustizia, Renato Balduzzi e Paola Severino, e il direttore generale del nosocomio romano, Domenico Alessio, le nuove strutture destinate all’attività di intramoenia dei medici e all'erogazione di prestazioni fuori dai Lea.

INAUGURATO E MAI USATO!!!

I CONTRIBUENTI RINGRAZINO STORACE!!!