Cerca nel blog

venerdì 3 aprile 2015

Lufthansa come Costa Crociere

Da: Il Sole 24 Ore

Aereo Germanwings: «Il copilota ha accelerato prima dello schianto»

Emergono nuovi agghiaccianti particolari sulla tragedia del volo Germanwings. L’esame della seconda scatola nera dell’aereo precipitato il 24 marzo in Francia ha confermato l’azione volontaria di distruzione dell’apparecchio da parte del copilota. Lo ha reso noto il Bea, l'ufficio di inchieste e analisi sugli incidenti aerei. Andreas Lubitz, secondo quanto è emerso dalla seconda scatola nera, il cosiddetto «flight data recorder» che registra 500 parametri fra cui la velocità, l’altitudine e il regime dei motori dell’aereo, ha fatto aumentare la velocità dell’A-320 prima dello schianto e ha modificato l’altitudine programmandola a 100 piedi (30 metri). «Una prima lettura mostra che il pilota in cabina ha usato il sistema automatico per portare il velivolo in una traiettoria discendente verso i 100 piedi di altitudine - afferma la Bea - Per alcune volte il pilota ha modificato la programmazione del pilota automatico per aumentare la velocità dell’aereo mentre era in fase discendente».






Da questo blog:

venerdì 27 gennaio 2012

Per "Der Spiegel" siamo un popolo di vigliacchi

DA: LA REPUBBLICA.IT
Spiegel online: "Ma vi sorprendete che il comandante fosse un italiano?"

Le pesantissime affermazioni di Jan Fleischhauer, uno dei columnist dell'edizione online del settimanale tedesco. Partendo dal naufragio, si lancia in un ragionamento sulle differenze tra le nazioni e arriva alla crisi dell'euro. "Quel che può succedere quando per motivi politici si ignora la psicologia dei popoli, ce lo mostra la crisi della valuta"

Per quanto, purtroppo, noi si abbia una classe politica, e degli Amministratori del denaro Pubblico in generale, in cui la percentuale di LADRI e CORROTTI è più alta che nel resto d'Europa è vero, ma questo non deve consentire a nessuno di approfittare di una disgrazia come quella della Costa Concordia, dovuta principalmente al suo Comandante, di dileggiare il popolo italiano etichettandolo.

Oggi, davanti alla crudele tragedia dell'aereo della Compagnia di proprietà della Lufthansa, dovuta esclusivamente al Pilota da loro selezionato ed autorizzato a condurre i loro aerei, noi dovremmo con altrettanta stupidità, ma a buon diritto per ritorsione, dire " vi sorprendete che il pilota fosse un tedesco?"
Non lo facciamo, anche se qualche voce si è levata in tal senso.

Se la Società Costa Crociere aveva dato la nave in mano ad un superficiale, non certo un eroe, se aveva selezionato il personale senza curarsi se sapeva capire bene o meno l'italiano-partenopeo parlato da questo "pulecenella", se essa, ma anche le Capitanerie di Porto e le Guardie Costiere, tollerava questi passaggi rischiosi sotto costa per i ridicoli "inchini", la Lufthansa ha fatto molto di peggio affidando le sue aereomobili per il trasporto di centinaia di passeggeri nelle mani di un pazzo pericoloso.

Se la Medicina non è una Scienza esatta, essendo il corpo umano una costruzione complessa che risente della specificità di ciascun individuo, la sua branca Psichiatria lo è ancora di meno, essendo la mente umana ancora più insondabile.
Ma, per quanto sia di difficile esplorazione, dei parametri nosologici gli studiosi sono riusciti a costruirli e a classificarli riunendoli nel DSMV.
Poteva e doveva la Compagnia aerea controllare con specialisti da essa pagati i piloti. L'Alitalia, prima che la portassero al fallimento mettendo esseri inutili raccomandati dai partiti sulle poltrone dei Centri Direzionali a fare danni con stipendi d'oro, lo faceva regolarmente. Oggi non so come sia ridotta e come dunque operi i controlli. 
Il buco nero in cui si è cacciata la Lufthansa dimostrando al mondo che i suoi aerei li può pilotare un pazzo totale criminale è destabilizzante.
Che griglie di controllo ha? Un folle portato al genocidio credo che sia quanto di peggio potesse passare attraverso codeste griglie.
E se proprio volessi essere cattiva come il giornalista di Der Spiegel potrei dire che noi partoriamo dei superficiali vigliacchi, ma loro hanno il gene della distruzione e dell'autodistruzione che rende inclini al genocidio.