Cerca nel blog

giovedì 22 dicembre 2016

Castronerie televisive e radiofoniche

Sono finiti da un pezzo i tempi di quando la gente affermava qualcosa portando come rafforzamento la frase:
"L'ha detto la televisione!"
Ormai lo scetticismo è dilagato e chi parla in televisione o radio è ascoltato con giusta critica diffidenza quando non con completa sfiducia.
Fanno eccezione persone come Piero Angela e pochissimi altri. 
Recentemente ho sentito tre "svarioni" detti due in radio RAI e uno in Uno Mattina RAI1, che nessuno, lì per lì, ha pensato bene di rilevare e correggere.
Cominciamo da quello televisivo: Franco Di Mare, parlando del politico francese Fillon, ha pronunciato il suo cognome senza la "L mouillé", ma semplicemente così com'è scritto, all'italiana..
Ora da un giornalista che ha fatto per tanti anni l'inviato speciale non me lo aspettavo proprio!
Gli altri due "svarioni" li ho sentiti in radio mentre guidavo: uno pochi giorni fa mi sembra fosse RAI2, una trasmissione di intrattenimento della tarda mattinata, parlava un conduttore che voleva pontificare facendo dello spirito, e ad un certo punto ha voluto parlare della distanza fra la Terra e la Luna collocandola a Km. 284.000 circa! Il numero preciso non lo ricordo bene, ma sono sicura delle prime due cifre. Subito mi son detta: "Ma io ricordo che sta sui 300.000 Km...."  E infatti è di Km. 384.400! Niente di male se si fosse poi corretto ridendoci su, ma ha tirato avanti senza problemi! Tieni, Pubblico tanto vezzeggiato e lisciato, beccati questa scemenza e via!

Il secondo svarione è su radio RAI3: la conduttrice era una donna, sempre tarda mattinata, sempre mentre guidavo ascoltando l'autoradio. Il programma aveva un taglio serio e impegnato e la conduttrice intervistava "un'esperta" che portava cifre e informazioni sulla situazione economica delle fasce sociali anche degli USA. Con assoluta sicurezza e non corretta da nessuno, ella ha proferito: "Non bisogna dimenticare che  negli USA 450 milioni di persone hanno la tessera di povertà (programma federale che permette alle persone a basso reddito di acquistare cibo attraverso l'uso di tessere elettroniche)."
Sbalordita ho ripetuto la cifra detta con sicurezza dall'intervistata che nessuno si è peritato di correggere. Ringraziata, pure, per la dotta informazione!
Gli Stati Uniti d'America constano di  318,9 milioni  di abitanti (dati del censimento 2014)!!!
Non si pretende la precisione, ma un minimo, solo un minimo di cultura generale che consente di rendersi subito conto che si sta dicendo una castroneria. Non ricordo neppure io la distanza precisa fra la Terra e la Luna ma ad orecchio ho subito avvertito quel "duecentomila... e rotti" come anomalo, non ricordo a memoria il numero degli abitanti degli USA, ma so che sono qualche decina di milioni oltre i 300... E.. soprattutto, pur non praticando più la lingua francese da moltissimi anni, so quando si deve pronunciare la "L mouillé"!