Cerca nel blog

venerdì 12 giugno 2015

Poveri Poliziotti, poveri Carabinieri, poveri Ferrovieri... Povera Italia

Da questo blog:

20 maggio 2015 "Paesi prepotenti e Paesi sciocchi"
Dalla mia fonte pochi giorni fa:
"A Mentone la polizia francese ha bloccato tutte le uscite e le vie di fuga. Li ha individuati e li ha costretti a scendere. I poliziotti erano armati con pistole e manganelli. La volta precedente li avevano scaraventati giù dal treno di peso! Penso che quelli di oggi li abbiano rimessi sul treno in senso contrario per farli rientrare a Ventimiglia. I francesi non li vogliono! Rispediti al mittente!"
Ma di quale Europa parliamo?
L'Europa degli indebitamenti della Grecia e di chi lucra in modo usuraio su di essa?
Prevedo che una Europa così non arriverà alla fine del Secolo: finirà molto prima.
Bisogna che l'Italia si svegli ed inizi ad attrezzarsi. 
___________________________________________

Questo blog, gestito autonomamente, da una persona qualsiasi, sia pure attenta e sensibile alla realtà e che legge e si documenta oltre che a scrivere, ha pubblicato alla data che sopra è riportata quello che solo pochi giorni fa Gerardo Greco, con uno staff RAI di una costosa trasmissione televisiva, "Agorà", ha finalmente affrontato e documentato: quello che avviene al confine italo-francese.
L'Italia, già gravata da problemi di Mafia endemici, già mangiata dalla corruzione politica di ogni partito, per ora escluso il Movimento 5 Stelle, si trova oggetto di un'invasione vera e propria da parte di cittadini provenienti da diversi Paesi.
Il Paese reale sente sulla propria pelle e sulle proprie tasche il peso di questo FLUSSO INARRESTABILE e incontrollato, mentre il Presidente del Consiglio chiede, inutilmente, aiuto ad un'Europa che NON C'E'.

CHI VUOLE DESTABILIZZARE L'ITALIA?

Le Leggi e i Regolamenti che ci sono NON VENGONO FATTI RISPETTARE da chi comanda e i Poliziotti, i Carabinieri e chiunque nel proprio ruolo deve occuparsi di farle rispettare si trova nelle situazioni viste alla Stazione Tiburtina di Roma, alla Stazione di Milano, sui treni italiani!!!

Questo mentre i cittadini italiani, non ricchi, ma che hanno come unico bene una casa per vivere e, con sacrifici, magari anche una casa per le vacanze nel paesetto d'origine, in questi giorni pagano le Tasse sui rifiuti, sui Servizi indivisibili e l'IMU chiedendosi con rabbia dove andranno a finire i propri soldi, visto che ogni giorno apprendono di nuove ruberie, di cooperative che lucrano denaro pubblico con scuse assistenziali a clandestini, zingari, drogati da recuperare, tutti tranne che loro, gli italiani che combattono ogni giorno per vivere una vita dignitosa e pagano, pagano, pagano sempre!! 

Un sistema di tassazione ingiusto, che consente l'evasione incontrollata, basti pensare alla NON attuazione da parte dei Comuni dei controlli sulle case abusivamente aumentate di volume e che dunque sono fantasmi per il fisco, pagando meno del dovuto o nulla, soffoca gli onesti e i corretti che soli reggono il peso del Paese.

Il deficit di una Sanità, anch'essa derubata in modo incontrollato, si rifà sulle professionalità mediche umiliandole, e facendo pagare ticket stratosferici a chi ha lavorato tutta una vita versando i dovuti contributi.

Porto un esempio strettamente personale, ma diffuso, ho una pensione che mi consentirebbe di avere l'esonero dal pagamento di molti ticket per reddito, ma invece pagherò fra poco più di euro 50 per effettuare un ecocardiogramma doppler, pur avendo esenzione per patologia ma il SSN non lo passa ugualmente, perché la mia esigua pensione si cumula con quella del mio "ricco" marito che ha versato 48 anni di contributi, mentre ai fini pensionistici  il nostro sistema non gliene riconosce più di 40, incamerando il resto.
Non è allora peregrino pensare che, visto che il nostro Paese ormai consente di divorziare in sei mesi se si è d'accordo, due anziani coniugi, per sfuggire a questo fisco assurdo quanto ingiusto, pensino di farlo: io risparmierei il ticket sanitario per reddito, come divorziata, abitando nella casa coniugale che mi verrebbe lasciata in uso per la parte di proprietà di mio marito, avrei la totale esenzione IMU sulla casa, mentre mio marito, una volta divorziato, potrebbe spostare la sua residenza nella seconda casa senza pagarvi l'IMU.
Invece, essendo stati così bravi da giungere al 50esimo anno di matrimonio volendoci bene, il Fisco ci fa pagare l'intera IMU nella seconda casa, oltre la TARI ovviamente, più TASI e TARI nella prima che sommate arrivano a sfiorare i 1000 euro l'anno, a cui si aggiungono l'Irpef comunale e regionale prelevate dalle nostre due pensioni che sommate raggiungono altri 1000 euro!
Ma paghiamo i ticket sanitari salati ora che, anziani, ne abbiamo più bisogno! 

Riassumendo il paradosso fiscale di una coppia che a questo Paese ha solo dato: essi pagano 2000 euro l'anno solo per avere una casa dove risiedono, a questo conto NON sommiamo l'IMU e la TARI della seconda casa, consideriamola un lusso!  Anche se è costata economie della coppia.
Dunque questo Stato, così come è ora, PUNISCE la gente che vive pulitamente e correttamente. Per estensione del concetto si potrebbe dire che questi due anziani coniugi PAGANO PIU' TASSE PER VOLERSI BENE E PER AVERE UNA DIGNITA'!
Sono dunque ovvie la rabbia e lo sdegno fra la gente come noi di fronte al fiume di denaro che confluisce nelle tasche delle Cooperative, Associazioni ed ONLUS di marca rossa o clericale per assistere chi in questo Paese NON PAGA NIENTE e dunque non può accampare diritti.
Continua la propaganda di alcuni politici che, con tono molto edificante, parlano di ACCOGLIENZA senza considerare che calpestano chi questo Paese lo mantiene ed è sempre chiamato a TAPPARE I BUCHI E LE VORAGINI CHE LORO PROVOCANO.
La Legge del Mare obbliga a raccogliere i naufraghi: lo si faccia quando arrivano presso le nostre coste. Smetterebbero di chiamare aiuto dopo poco che sono partiti dalle coste africane, un meccanismo ormai furbescamente consolidato dalla certezza che gli Italiani accorreranno o, dopo insistenza di Renzi, qualche nave di qualche Paese Europeo li raccoglierà per scaricarli però sempre sul territorio italiano.
Siamo stanchi di gente che dichiara ai microfoni di essere mantenuti da noi da più di un anno, nel centro tale e tal'altro, di venire dal Senegal, dal Mali ecc. e si capisce benissimo che, ciascuno per privati affari propri, ha deciso di tentare la grande avventura dell'assalto alle coste degli ACCOGLIENTI Italiani, così stupidi e masochisti da litigare fra di loro in televisione dandosi dei razzisti a sproposito.
Sento tanta gente disperata che dice di vedersi costretta votare per Salvini e qualcuno per la Meloni: gli unici che promettono uno stop a questa deriva folle del Paese.
Chi governa lo vuole capire o no che, oltre ai mali italici prima ricordati in questo post, gli italiani non possono sopportare più folli africani che girano con il piccone ammazzando poveri passanti innocenti, che non possono accettare che lavoratori delle ferrovie vengano assaliti con il MACHETE da sudamericani che sentono che in questa Italia possono fare quello che vogliono peggio che nel Far West, che non possono trovare normale di dover pagare case stanziali agli zingari, ad esempio alla Barbuta qui a Roma, per poi sentirsi dire che i 24 milioni di euro spesi (non dovuti secondo me e non solo!) non vanno bene perché sono dei confinamenti che confliggono con la Carta dei Diritti dell'Uomo e bisogna raderli al suolo, appena fatti e dare loro case a nostre spese nel tessuto delle città!!
Ma gente come quello s...... di Manconi l'ha letta la  Carta dei Diritti dell'Uomo dove dice:   DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO (1948), in cui quasi tutti gli articoli iniziano con: "Ogni individuo ha diritto..." l'articolo 29 però inizia così: " Ogni individuo ha dei doveri verso la comunità..." ?
Per chi volesse ho già pubblicato il concetto in un post dell'11 agosto 2012: 

Voglio tutto e voglio fare come mi pare: però paghi tu!

Spiegasse Manconi e quelli come lui quali sono i DOVERI che le comunità nomadi, ma che vogliono le case pagate da noi come stanziali, hanno nei riguardi della nostra Società!