Cerca nel blog

giovedì 11 luglio 2019

Basta far sparire il corpo... Ma non sempre va bene..

Seguendo la trasmissione "Chi l'ha visto" fin dal suo inizio debbo dire che gli uxoricidi con sparizione del cadavere sono stati tanti. E agli assassini, nonostante tanti indizi concordanti, a volte è andata bene, ma solo perché, non avendo il corpo del reato, non era facile dimostrare quello che avevano fatto.
Tutti dicono che la moglie o convivente (dati i costumi cambiati spariscono anche le compagne) se ne è andata via di botto senza un motivo apparente, anche lasciando figli in tenerissima età.
La logica dei fatti spesso è chiarissima, ma non basta per aprire il dibattimento: servono le prove.
A volte è il caso che fa scoprire il delitto: due esempi sono l'assassinio di Lucia Manca e di Elena Ceste, quest'ultima madre di 4 bambini e il marito sosteneva che se ne era andata via di casa nuda.. Casualmente una ruspa, dopo un anno, ne ha svelato le ossa.
Come casualmente erano state scoperte le ossa di Lucia Manca per la pulizia fatta per una corsa campestre.
I motivi sono sempre gli stessi: gli assassini hanno altre storie oppure, come nel caso del Vigile del Fuoco, hanno paura di perdere la casa perché la moglie vuole la separazione.
Logli aveva entrambi i motivi, oltre al fatto che nell'Autoscuola insieme ai soldi del padre c'erano quelli di Roberta.
Alla fine queste anime perse perderanno tutti i loro soldi in parcelle (molto costose) dei penalisti nei diversi gradi di giudizio che dovranno affrontare. Uccidono per non perdere soldi e si ritrovano a doverne spendere tanti, tanti per i processi.
Rita Coltellese *** Scrivere: Caso Guerrina Piscaglia Ecco un caso in cui il corpo non è stato mai trovato ma l'assassino è stato condannato. Non di moglie si tratta ma di amante.
Rita Coltellese *** Scrivere: La povera Elena Ceste Ecco un caso in cui il cadavere si è ritrovato casualmente: la Giustizia legata alla fortuna o sfortuna dell'assassino.
Rita Coltellese *** Scrivere: Uomini che uccidono donne Ecco un caso in cui il corpo è stato ritrovato casualmente grazie alla Natura: le piogge hanno creato uno smottamento del terreno che, dilavando, ha svelato le ossa sepolte. In questo caso era un amante che ha ucciso  l'amante troppo invadente.
Rita Coltellese *** Scrivere: I mostri hanno un aspetto innocuo Ecco un caso in cui non si è mai trovato il corpo di una mamma giovane scomparsa di notte lasciando due piccolissimi bimbi. Il marito l'ha sfangata.
Rita Coltellese *** Scrivere: Violenza sulle donne In questo post, oltre al caso sopra riportato, ricordo due casi seguiti dalla trasmissione "Chi l'ha visto": in uno si tratta di convivente madre di figli piccolissimi, sparita anche lei di notte, il cui corpo non si è mai trovato, ma il convivente fu poi condannato per omicidio ed occultamento e distruzione di cadavere bruciato nel forno della pizzeria che l'uomo gestiva; Lucia Manca invece era moglie, tradita, e suo marito fu sfortunato perché le sue ossa vennero ritrovate casualmente per una ripulitura di una strada sterrata per una corsa campestre.
Rita Coltellese *** Scrivere: Roberta Ragusa come tante, troppe Qui è riportato il caso di Elena Vergari, sparita dopo essere stata in viaggio con il marito, il quale disse che l'aveva poi lasciata alle prime luci del mattino davanti casa e di averla vista salire su una automobile grossa e scura. L'uomo aveva un'amante, nel racconto del loro breve viaggio ci sono innumerevoli stranezze e nel corso delle indagini furono rinvenuti in una cantina nella sua disponibilità attrezzi di scavo, calce ed altro che avevano fatto pensare ad una sepoltura in un non ben identificato luogo, dato che i due coniugi erano stati fuori tutta la notte precedente la sparizione della donna. L'uomo l'ha sfangata e il cadavere della povera Elena non è mai stato ritrovato.