Cerca nel blog

mercoledì 11 luglio 2012

Sabaudia: attentato alla raccolta differenziata

Newsletter circolo Larus

Novità da laruslegambiente.it


Ancora una discarica... (by Administrator, published Mercoledì 11 Luglio 2012 00:10)





Questa è la triste immagine che centinaia di cittadini e turisti sono costretti a vedere tra la migliara 56 e la migliara 58, in direzione Sant'Isidoro.



Lungo la strada che porta a Sabaudia assistiamo ad un vero e proprio immondezzaio. Una discarica a cielo aperto che emana un odore nauseabondo e che qualche irresponsabile ha voluto realizzare sul ciglio della strada. Rifiuti di vario genere abbandonati in grandi quantità e che non sono certo il biglietto da visita che la città di Sabaudia merita.

Il circolo Larus provvederà a presentare un esposto formale alle autorità e alla Procura della Repubblica, auspicando la pronta individuazione del responsabile.

Chiediamo inoltre un pronto intervento delle autorità per la bonifica dell'area e una più attenta sorverglianza, perchè episodi di questa natura non si ripetano più in futuro.

Il direttivo del circolo Larus Legambiente di Sabaudia 

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Aggiungo a questa informazione la mia senza foto, anche se, passando in auto per andare a S. Felice Circeo da Sabaudia e ritorno, volevo dire a mio marito: "Fermati che faccio una foto con il mio cellulare a questa immagine indecorosa!"
In un luogo non distante da questo denunciato dal Circolo Larus Legambiente di Sabaudia, ed esattamente nell'ultimo tratto della Via Litoranea, prima che questa finisca per diramarsi a sinistra verso S. Felice ed a destra verso Torre Paola, c'è un uguale maleodorante spettacolo all'altezza di alcuni locali pubblici, ben in vista sul lato destro della via andando in direzione di Sabaudia. La località della Via Litoranea dove è questo indecoroso spettacolo si trova, grossomodo, fra Molella e Mezzomonte. 
Il Sindaco di Sabaudia ha, insieme al suo Consiglio ed alla sua Giunta, inaugurato un servizio di Nettezza Urbana per rifiuti differenziati a partire dal 1° marzo di questo anno. Nell'Ordinanza che ha firmato e diramato ha precisato che per chi non ottempererà alle regole, necessarie perché il Servizio funzioni, ci sono multe salate. 
Invito il Sig. Sindaco a non lesinarle: possono essere un ottimo introito per le casse del Comune e un elemento di sicura disincentivazione a continuare l'imbrattamento della pubblica via.
Se il Comune non farà questo verrà meno ad un preciso compito e non potrà che aspettarsi che gli autori di tanto scempio vanificheranno la benemerita iniziativa della Raccolta Differenziata.