Cerca nel blog

sabato 22 novembre 2014

Bonus nascite: prevale il buonsenso

Da: Il Secolo XIX

Bonus bebè, meno soldi ma più concentrati sui meno abbienti

Roma - Il bonus bebè previsto dalla legge di stabilità cambia forma. La platea dei destinatari si restringe ma il beneficio si concentra sui redditi più bassi, arrivando a raddoppiare per le famiglie in difficoltà economica. 
...............................
In una sessione fiume, la Commissione Bilancio della Camera ha sfoltito di molto la massa di emendamenti alla manovra, approvando modifiche importanti che riguardano alcune delle misure cardine della legge. La prima è proprio quella del bonus mamme, nato come intervento per favorire la natalità anche per i redditi medio-alti e che sarà invece ora destinato soprattutto alle fasce basse, quelle cioè con un reddito Isee sotto i 25.000 euro. Sotto i 7.000 euro Isee l’assegno raddoppierà, arrivando a 160 euro al mese.

Bene. Ha prevalso il buonsenso.
L'avevo scritto in ben 3 post che era assurdo il tetto di euro 90.000 lordi di reddito annuo per chi poteva usufruire di un simile aiuto.




domenica 19 ottobre 2014

Renzi svalvola

Da: AGI.it

L. Stabilita': bonus bebe' per redditi fino a 90mila euro

20:43 19 OTT 2014

(AGI) - Roma, 19 ott. - Il bonus di 80 euro per le nuove mamme sara' garantito per i redditi fino a 90mila euro per tre anni.
  E' quanto specificano fonti di Governo dopo l'annuncio fatto dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a Domenica live.
  L'operazione per il 2015 vale circa 500 milioni di euro.

Fammi capire Matteo: tu alleggeriresti il prelievo fiscale sui redditi fino a euro 90.000 alle donne che fanno un figlio?
Fino a euro 90.000??!!!
Qualcuno già ha scritto: "Guarda Matteo che chi ha un simile reddito i soldi per i pannolini ce li ha!!"

O stai svalvolando o ha ragione chi mi dice che spero invano su di te!! 

martedì 28 ottobre 2014


A proposito del bonus bebé...

Dato che credo nella buona volontà di Renzi e dissento da chi lo critica con sfiduciato pessimismo, la mia critica sul tetto di reddito di euro 90.000, messo per le famiglie che potranno accedere al bonus di euro 80 mensili mettendo al mondo un bambino a partire dal 2015, è al di fuori del coro dei detrattori.

Per quella che è la mia esperienza di persona che evidentemente non frequenta un mondo di ricchi, euro 90.000 di reddito annuo di una famiglia sono una cifra considerevole.


giovedì 30 ottobre 2014


Capisco perché i 90.000...

Da: TZE' TZE'
Se il marito Matteo Renzi porta al polso un bel Audemars piguet da 15 mila euro, non è da meno sua moglie Agnese. Alla Leopolda, la tre giorni fiorentina del PD, la consorte del premier ha sfoggiato, come documento oggi Dagospia, un costosissimo Rolex al polso.

Insomma, se Matteo Renzi è passato da un economico swatch, indossato nelle passate edizioni della Leopolda, ad un orologio da 15 mila euro, sua moglie è saltata direttamente al Rolex. Segno che fare il presidente del consiglio porta in dote notevoli vantaggi economici.

Scrive Dagospia
Se il marito porta al polso un bel audemars piguet da 15 mila euro, provate a guardare il rolex della moglie agnese (insegnante precaria). Lo si vede anche nelle foto recenti alla Leopolda. Per carità, ognuno è libero di spendere i propri soldi come meglio crede, però...
Ora capisco perché Matteo Renzi ha messo il tetto di reddito annuo familiare ad euro 90.000 per poter usufruire del bonus bebé: ha già perso il senso della realtà del Paese e chi ha questo reddito deve apparirgli un miserabile...

Sicuramente come Presidente del Consiglio prende un appannaggio adeguato in un Paese dove l'ambasciatore italiano a Berlino guadagna più del doppio del Primo Ministro Angela Merkel... Si sa, noi italiani spendiamo e spandiamo per le cariche politico-amministrative e non si riesce a correggere questo andazzo, ma forse glieli hanno anche graziosamente regalati codesti costosissimi orologi... magari nei viaggi all'estero... dai rappresentanti dei governi che hanno ricevuto il nostro Capo del Governo e la sua graziosa signora... Chissà...