Cerca nel blog

sabato 14 ottobre 2017

Brasile: Paese rifugio di criminali, assassini, rapinatori

Dai criminali nazisti agli assassini ai rapinatori: il Brasile da rifugio a tutta la feccia del Pianeta.
E non è una bella fama.
Il rapinatore dell'assalto al treno postale Glasgow-Londra trovò rifugio in Brasile che negò l'estradizione alla Gran Bretagna.
I criminali nazisti il Brasile se li divise con l'Argentina.
Non c'è dunque da stupirsi se si tengono un assassino rapinatore con la scusa di essere un combattente terrorista per il comunismo. Fa ridere, e il Presidente della Repubblica Italiana dovrebbe querelarlo per calunnia contro il nostro Paese, perché ha detto che se torna qui teme la tortura e l'assassinio.
Cosa è la Giustizia in Italia lo sanno bene gli Italiani che se ne lamentano per la lassezza... E questo assassino vorrebbe far credere ai brasiliani (che forse ci credono davvero) che noi siamo uno Stato di Polizia tipo l'Egitto...
Comunque non mi faccio molte illusioni che ci restituiscano questo condannato all'ergastolo, giacché ha moglie e figlio brasiliani e fu perché aveva un figlio brasiliano che negarono l'estradizione di Ronnie Biggs, il rapinatore del treno, alla Gran Bretagna. 

Risultati immagini per brasile mappa

Weinstein piegava le donne con il suo potere: ergo, non sapeva conquistarle

Da: TG COM 24


Asia Argento, chi la sostiene, chi lʼaccusa: "Il dito medio per gli italiani... siete dei mostri"

Su Twitter continua la polemica, tra chi è pro e chi è contro lʼattrice e regista. Lʼex capo di Miramax Italia: "Mente"






Tutta questa polemica e relativo scandalo da una parte all'altra dell'Atlantico a me sembra una grandissima ipocrisia!
Questo uomo, brutto come un orco, era ed è orco anche nel cervello.
Scandalo? Ma allora tutti hanno dimenticato quello che candidamente e sinceramente disse Marylin Monroe: ""Non basta andare a letto per diventare una star. . .  Ci vuole di più, molto di più. Però aiuta. Un sacco di attrici hanno avuto la loro prima occasione grazie a quello. Gran parte degli uomini sono talmente orribili, meritano che se ne cavi tutto quanto si può!".
  Marilyn Monroe

Riporto qui il commento di Natalia Aspesi ad un libro che uscì alcuni anni fa sull'argomento:


L' ultima diva nata dal divano fu probabilmente 
Marilyn Monroeche non tentò mai di nasconderlo: "Tutte l' hanno fatto. Faceva quasi parte del mestiere. Loro volevano assaggiare la mercanzia e se dicevi di no ce ne erano almeno altre venticinque disposte a dire di sì."

Rita Coltellese *** Scrivere: Marilyn Monroe un mito? Perché?

Da: Il Post

Asia Argento ha querelato “Libero” per un articolo sul caso Weinstein


Ieri pomeriggio Rita Dalla Chiesa, ospite su RAI 1 del programma di intrattenimento pomeridiano, intervistata insieme ad una giovane e sconosciuta attrice sull'argomento Weinstein, ha detto che Asia Argento ha intrattenuto per diverso tempo una vera e propria relazione con l'orrido produttore statunitense: andandoci a cena insieme ad esempio... E, pur riconoscendole che certo non lo faceva per piacere, ha sottolineato che una persona che subisce violenza non esce poi a cena con il suo violentatore, non prende gli aerei per raggiungerlo... Non so dove Rita Dalla Chiesa avesse appreso tali particolari, ma di certo doveva dire il vero altrimenti Asia Argento oggi avrebbe querelato pure lei!
Sottolineava anche che è strano che la figlia di un regista famoso e, aggiungerei, di una attrice come Daria Nicolodi, meno famosa ma sempre nell'ambiente del cinema, avesse soggiaciuto ad un simile ricatto.
In effetti le riflessioni di semplice logica di Rita Dalla Chiesa lasciano più che perplessi.
Insomma, Asia Argento aveva forse qualche forza in più, rispetto ad un'illustre sconosciuta, per sottrarsi al ricatto del mostro, ma non l'ha fatto. Ambizione? Voglia di sfondare negli USA? Occasione da non perdere? Ai lettori l'ardua sentenza.
Harvey Weinstein