Cerca nel blog

giovedì 12 aprile 2012

Considerazioni sul caso Roberta Ragusa

Ho già dedicato tre post a questo terribile caso:
25/03/2012 "Roberta Ragusa come tante, troppe"
27/03/2012 "Abbagli"
07/04/2012 "Roberta Ragusa e i ritrovamenti casuali"


Non voglio dunque ripetere cose già dette, riflessioni e considerazioni già fatte. Dirò soltanto che nessuna informazione giornalistica ha dato risposta a due domande:
1 - Hanno i RIS esaminato il furgone della Società che gestisce i servizi comunali che era nella disponibilità del marito di Roberta? Oppure no? E se no, perché?
2 - Hanno gli inquirenti approfondito le voci sulla disponibilità di accesso all'inceneritore da parte del marito di Roberta sempre in funzione al suo lavoro? 
Questo, comunque, andava fatto subito. Non comprendo come mai, di fronte ad una scomparsa così evidentemente anomala, ci si muova a mesi di distanza, lasciando all'eventuale assassino la possibilità di cancellare quante più tracce possibili del suo misfatto.
Questa donna aveva due figli in un'età in cui la mamma è tutto. Dico aveva perché ho un'idea ben precisa della fine che ha fatto questa sfortunata donna. Si continua a far finta che sia viva, a girare intorno ad improbabili avvistamenti, ma non si va ad aprire nemmeno il pozzo di casa...

Infine non so se sono gli inquirenti a mettere in giro certe informazioni che i giornalisti riprendono, nel qual caso si potrebbe sperare che stanno lavorando bene, o se sono sciocchi certi cronisti che non sanno cosa scrivere su questo caso senza novità da mesi, ma mi fa ridere leggere che il marito e l'amante sono rimasti in casa quella notte perché i rispettivi cellulari sono sempre stati agganciati dalle celle della zona dove rispettivamente abitano: ci si può muovere da casa senza cellulare, proprio per non essere tracciati, ormai lo sanno anche i ragazzini e penso che lo sappiano anche i Carabinieri.

Il Poema di François Cheng

Continuo la pubblicazione della lunga e bella Poesia del Grande Poeta e Scrittore François Cheng con la relativa traduzione per chi non conosce la lingua francese.
La poesia è stata pubblicata sulla rivista letteraria "Po&Sie", n. 134 Editore Belin. 


François  Cheng

"Élégie de Lerici"
à Shelley

Séjour divin? Séjour humain! Prenant part
aux rires et pleurs des pêcheurs d'alentour,
sous le soleil généreux, tu n'as garde d'oublier
tous les damnés de ton ancienne contrée,
leurs ruelles humides, leurs prisons moisies...
Comment nier cependant  que la beauté a lieu?
Rien ne peut plus faire qu'elle renie sa splendeur.
Son élan se perpétue; nous-mêmes nous changeons.
Poussières d'entre poussières, vanité
des vanités? D'où vient alors l'inapaisable
Émoi? D'où ce lancinant effarement?
Perdu au sein de l'immense, espace d'un éclair,
Ce grain de poussière fait homme, par quelle
magie, a vu, a entendu, s'est ému, s'est mué
en langage, en échange, en longs chants
de révolte, de tourment, de louange?
Chanter, c'est bien cela! Chanter, n'est-ce-pas
résonner? À quoi d'autre, sinon à l'Être?
Chanter, vraiment chanter, c'est se hausser
À l'incessant appel de l'Être, c'est être!
Serions-nous par hasard, de ce cosmos,
le cœr battant et l'œil éveillé?
Au gré du Souffle, toujours plus hauts, plus clairs,
ignorant les limites, nous répons à l'appel,
Chargés de tant de désirs inassouvis,
vont jusqu'aux confins de l'eternel.







Per chi non conosce il francese tento qui una traduzione per la comprensione del testo:

Elegia di Lerici
a Shelley

Soggiorno divino? Soggiorno umano! Prendendo parte
alle risa ed ai pianti dei pescatori intorno,
sotto il sole generoso, tu non badi di dimenticare
tutti i dannati della tua antica contrada,
le loro viuzze umide, le loro prigioni ammuffite...
Come negare tuttavia che esiste la bellezza?
Niente può fare che rinneghi il suo splendore.
Il suo slancio si perpetua, noi stessi cambiamo.
Polveri fra le polveri, vanità
delle vanità? Da dove viene allora l'implacabile
turbamento? Da dove questo lancinante smarrimento?
Perduto nel seno dell'immenso, spazio di un baleno,
questo grano di polvere fatto uomo, per quale 
magia, ha visto, capito, si è commosso, si è tramutato 
in linguaggio, in scambio, in lunghi canti
di rivolta, di tormento, di lode?
Cantare, questo è bene! Cantare, non è
risuonare? A cos'altro se non all'Essere?
Cantare, veramente cantare, è innalzarsi
all'incessante richiamo dell'Essere, è essere!
Saremmo noi per caso, di questo cosmo,
il cuore battente e l'occhio sveglio?
Al gradimento del Soffio, sempre più alti, più chiari,
ignorando i limiti, noi rispondiamo alla chiamata,
carichi di tanti desideri insoddisfatti,
vanno fino ai confini dell'eterno. 

Senatori della Repubblica Italiana!

Sicuramente gli investitori stranieri non vengono in Italia per via dell'articolo 18, non certo per il basso tasso di moralità pubblica che porta con sé corruzione e una burocrazia ed una giustizia lente e sciatte, adeguate al quadro di insieme....
L'Italia ha il cancro ma nessuno si azzarda ad asportarlo chirurgicamente e non risponde alla chemioterapia né alla radio... Stanno provando a lasciarlo in loco applicando una ipertermia... 

Un campionario umano di chi ci rappresenta in Senato!


15 febbraio 2012 - Da: Lettera 43
La Casta salva un altro dei suoi membri. La giunta delle immunità del Senato con 12 sì e 7 no ha archiviato la nuova richiesta d'arresto a carico dell'ex senatore del Partito democratico Alberto Tedesco (accusato di associazione a delinquere), avanzata dalla procura di Bari, per l'inchiesta sulla sanità pugliese.
Hanno votato a favore dell'archiviazione Popolo della libertà e Lega Nord, contro Partito democratico e Italia dei valori che hanno protestato per la «strage di diritto».
Ma la Lega Nord non ci sta: «Bugie, abbiamo votato a favore della richiesta di arresto».
Il SENATORE Alberto Tedesco...

AGI) - Roma, 12 apr. - Altri tredici milioni di euro, oltre a quelli gia' documentati con riferimento al periodo 2007-2011, potrebbero essere spariti dalle casse della Margherita. E' quanto affermano i consulenti nella relazione che questa mattina e' stata consegnata ai magistrati della procura di Roma, nell'ambito dell'inchiesta sull'ex tesoriere Luigi Lusi.

Il SENATORE Luigi Lusi...

Rapporti con la mafia 

Andreotti è stato sottoposto a giudizio a Palermo per associazione per delinquere. Mentre la sentenza di primo grado, emessa il 23 ottobre 1999, lo aveva assolto perché il fatto non sussiste, la sentenza di appello, emessa il 2 maggio 2003, distinguendo il giudizio tra i fatti fino al 1980 e quelli successivi, stabilì che Andreotti aveva «commesso» il «reato di partecipazione all'associazione per delinquere» (Cosa Nostra), «concretamente ravvisabile fino alla primavera 1980», reato però «estinto per prescrizione». Per i fatti successivi alla primavera del 1980 Andreotti è stato invece assolto.

Il SENATORE a Vita Giulio Andreotti...

Il SENATORE a Vita Emilio Colombo




Da: La Repubblica.it 2010 ROMA - "La cocaina di Giuseppe Martello era per me. Sono un assuntore da non molto, non più di un anno, un anno e mezzo. Rocco Russillo e Stefano Donno non sapevano assolutamente niente, telefonavano soltanto ma non erano a conoscenza di che cosa si trattasse". Queste le dichiarazioni fatte dal senatore a vita Emilio Colombo giovedì scorso, davanti ai magistrati titolari dell'inchiesta...

La democrazia siamo noi popolo




Invito

Assemblea tra Comuni, Cittadini e Comitati per l’Acqua dei Castelli Romani

Il 13 aprile alle ore 17.00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Genzano si terrà la Seconda Assemblea tra Comuni, Cittadini e Comitati per l’acqua dei Castelli Romani.

Molti gli argomenti in discussione: il nuovo Regolamento del sistema idrico integrato proposto dalla Provincia; la revisione della tariffa dopo il referendum dello scorso anno; la qualità del servizio di Acea Ato 2 e le penali da applicare per gli anni passati; i possibili aumenti delle bollette, che verranno proposti durante la prossima conferenza dei sindaci. Una serie di decisioni che colpirebbero pesantemente i cittadini.

In questa occasione tutto il territorio potrà presentare le proposte da essere poi portate dai Comuni alla Conferenza dei Sindaci prevista per il 17 aprile (presso la sede della Provincia di Roma).

Partecipate numerosi perché si scrive acqua ma si legge democrazia!


Per contattarci: