Cerca nel blog

martedì 3 marzo 2015

Volevo dirlo io...


Giovanni Toti
@GiovanniToti
#Renzi: spiace per brutta avventura. Ma aerei per Aosta, elicotteri per Roma. Meglio volare basso e con mezzi pubblici. #Mattarella docet 

Lo pensavo e volevo scriverlo... Oggi mi è arrivato questo twitter. Non importa da dove viene una cosa giusta: essa rimane giusta.

Credo che la gente pensante sia stufa di partigianerie da tanto tempo, la gente vuole fatti concreti in cambio di parole e schermaglie "contro" se una cosa giusta la dice quello di parte avversa o quello che sta antipatico. 
Pensavo: "Renzi deve stare attento a non perdere il senso della realtà. Deve tenere i piedi perterra e non dimenticare mai a che punto eravamo arrivati."
L'avevo scritto un poco ironicamente che andare in vacanza a sciare con la famiglia con l'aereo di Stato era stato un errore.
Ora l'elicottero. Prendi il treno Matteo, Firenze-Roma, l'ho fatto per lavoro sul Freccia Rossa, è veloce e comodo... e più sicuro dell'elicottero. 
Nella trasmissione Agorà di stamattina ancora stavano a parlare di "destra, sinistra, centro" per dare addosso a De Luca. Mi fanno ridere questi grandi giornalisti opinionisti, perché dicono: "Oggi non è più così.. pare!"
Giorgio Gaber è morto da un po', purtroppo, ma lo cantava da un pezzo. L'hanno dimenticato i grandi giornalisti opinionisti?
Quello che conta sono i fatti. FATTI. E De Luca ha fatto i fatti, applicando il buonsenso che non è né di destra, né di sinistra, né di centro: è buonsenso, equilibrio, senso della realtà.
Quando De Luca dice che è un cretino chi imbratta i muri per mandare un messaggio alla sua fidanzatina, dice l'ovvia realtà che, ipocritamente, giornalisti e politici chissà perché non dicono. Una volta si scrivevano bigliettini, poi c'è stato il telefono, ora hanno addirittura i cellulari per parlarsi ovunque e inviarsi sms a tutte le ore, poi anche le e-mail... Dunque questo becero esibizionismo di scrivere sui muri gli affari tuoi è segno di idiozia e barbarie perché sporchi e lo sporco rimane lì!
Le telecamere per vedere i barbari che nascostamente buttano la mondezza ovunque, rendendo le nostre strade urbane ed extraurbane delle immonde e inguardabili discariche, sono un'idea intelligente che è venuta in mente, ad esempio, anche a mio marito quando, continuamente, ci imbattiamo in queste visioni tristi e demoralizzanti di inciviltà!
Mio marito: "Basterebbe una telecamera."
Io: "Poi se le fregano... Nell'università dove lavoravo è successo."
Lui: "La metti in alto, su un palo, deve vedere solo le persone e le targhe delle loro auto."
A De Luca gli danno dello sceriffo! Benedetto sceriffo in un mondo di incivili che si nascondono.
Di De Luca parlano delle condanne: ma non dicono nei particolari a cosa si riferiscono.
Chissà perché i salernitani gli vogliono bene. Perché risolve i problemi anche forzando l'imbecillità della nostra burocrazia!
Da qualche parte sul WEB ci sono i miei commenti su Italia dei Valori e su quelli che storcevano il naso per l'accordo di sostenere allora De Luca alle elezioni.. A volte mi meraviglio io stessa della mia lungimiranza... 
Guardate dove sta IdV e dove sta Vincenzo De Luca.
I cretini sono partigiani, la gente intelligente guarda i FATTI.