Cerca nel blog

venerdì 8 luglio 2016

Pensieri cattivi...

Chissà se anche i telegiornali statunitensi inonderanno i notiziari della orribile strage di 9 italiani che lavoravano in Bangladesh, come i nostri ci stanno inondando delle stragi fra poliziotti USA e cittadini americani? 
Ricordo che durante la traversata atlantica una anziana signora dall'aspetto nobile mi disse: "Non ci filano per niente... Io vengo spesso perché ho mio figlio che vive negli USA e vedo che i loro telegiornali raramente parlano dell'Italia..." In quei giorni potei constatare anch'io che l'unica notizia che trasmettevano sull'Italia era una scenografica ed imponente eruzione dell'Etna. Era il 1992. Forse ora non sarà più così? 
Fatto è che noi siamo inondati di notiziari che mostrano la solita Polizia che ammazza come niente cittadini americani, più volte definiti dai nostri giornalisti "di colore", oppure "afroamericani"...
Dicono, sempre coloro che pensano di influenzare il pubblico pensiero, che dire negro è segno di razzismo, forse anche nero non si può dire, grazie a qualche legge ridicolmente scritta per evitare manifestazioni di razzismo... A me sembra offensivo invece che si dica "di colore".. Mi verrebbe da dire: "Di quale colore?" Giallo come i cinesi e i giapponesi? Rosa pallido come noi? Olivastro come gli arabi?" No, loro sottintendono che il colore non può che essere nero!
Ridicolo!
Trovo offensiva anche la definizione "afroamericani"... Sono americani e basta! Anzi: statunitensi! Ne sono passati di anni da quando i loro antenati furono trasportati a forza in catene dagli schiavisti dalla natia Africa negli USA!
Qui un balordo rosa-pallido e cittadino italiano insulta poi si azzuffa con un nero rifugiato, che sperava di diventare un giorno cittadino italiano, poi nella colluttazione lo ammazza.
Negli USA poliziotti statunitensi ammazzano a colpi di pistola cittadini statunitensi inermi che hanno un'arma (come tutti negli USA nonostante Obama abbia provato in ogni modo a cambiare le cose) ma non la stanno usando, e ciò nonostante i poliziotti sparano, sparano e sparano, in molti contro uno solo...
Quale Paese è più incivile?
Ciascuno si risponda secondo le sue convinzioni.
Credo che essere neri nel caso italiano c'entri poco.. Credo c'entri la rabbia di un balordo che vede coccolati e mantenuti tanti arrivati dall'Africa per i più disparati motivi, mentre tanti italiani stanno male, molti per colpa loro, come il balordo che dorme sotto i ponti di Roma e ha spinto nel Tevere un ragazzo americano (bianco) di buona famiglia, il quale ha commesso l'errore di rendersi vulnerabile ubriacandosi,  ma tanti italiani stanno male perché non trovano lavoro pur cercandolo...
Ho già scritto molto su questa bulimica accoglienza in post precedenti e non voglio aggiungere altro.

Certo, non io soltanto, facciamo brutti pensieri: perché questi che fuggono da Boko Aram risalgono mezza Africa e affrontano la perigliosa traversata del Mediterraneo? Perché non cercare via terra di fuggire in altri Paesi africani? Il Sud Africa, ad esempio, lo Zambia e altri? 

Come si vede dalla cartina la sfera di influenza di questo barbaro massacratore ha preso soprattutto vaste zone a nord- est della Nigeria, ma si vede anche l'enorme distanza dalla piccola Italia... Perché vengono fin qua? Credo che la risposta sia: la Chiesa Cattolica di Roma. Non a caso il giovane ucciso nella rissa con il balordo provocatore era ospitato con la sua donna, appena sposata con il rito cattolico, in una struttura di preti. Questi due giovani avevano già una bambina di sei anni, senza essere sposati, purtroppo morta, e mentre viaggiavano perigliosamente verso l'Italia lei ha perso un altro figlio che attendevano...
Per la Chiesa nessun peccato! Grande festa con la sposa in bianco!
Come non pensare a quando due sposi italiani, coniugati secondo il rito civile sancito dallo Stato Italiano, furono spubblicati da un vescovo come "pubblici concubini" su tutti i giornali?
Non ricordo se i due coniugi querelarono il calunniatore per averli chiamati "concubini" pur essendo sposati secondo le Istituzioni del loro Stato, ma trovo sorprendente la metamorfosi del clero: chissà come mai ora fornicare senza essere sposati non è più peccato?! Misteri del trasformismo morale della Chiesa di Roma. 
Via terra si può, andando a Sud e a Sud-Est, raggiungere tanti Stati del continente africano, senza rischiare la vita annegando nel Mare Mediterraneo...
Sarà forse perché da mangiare, da dormire, cure mediche ed altro li fornisce solo il nostro generoso governo italiano?
Ma gli Italiani sono d'accordo?
Io, ad esempio, non sono d'accordo. Penso anche che i 10.000.000 (10 milioni) di euro spesi per recuperare un barcone con cadaveri ormai più che decomposti, dato il tempo trascorso e i pesci, sia stata un'operazione priva di senso. Cosa mai possono fare gli anatomopatologi su simili resti, ormai una poltiglia informe di corpi.. Come si può seppellirli disunendo corpo da corpo?
E' un'altra scelta che non ha senso logico né morale del nostro governo: il senso è dunque solo propagandistico e mira a qualcosa che molti non capiscono né condividono.
Guardate quanto è piccola la nostra Italia: persino il Mediterraneo appare come schiacciato dalla enorme massa dell'Africa...
In basso a destra l'Isola Madagascar, grande più o meno come l'Italia.. Ci sono andati a vivere, per motivi diversi, molti Italiani... Ma i nigeriani, quelli del Gabon, e di tanti altri Paesi africani vengono tutti qui... Chissà perché.. Ma gli Italiani lo sanno...
Non bevono la favoletta delle nostre pensioni: troppe cose già pagate dagli Italiani questi che arrivano si trovano già fatte e pagate: ospedali, scuole, strade, ferrovie... E molti dei soldi che guadagnano, lo sanno tutti, prendono la strada dei loro Paesi di origine.. Altro che "ricchezza" per il nostro Paese... e per noi.. poi.. E' un'offesa per l'intelligenza degli Italiani questa propaganda.