Cerca nel blog

giovedì 15 marzo 2018

Per ridere un po': Le Comiche "La villa al mare"

La villa al mare


Poretta Demente: "L'urtima è che mi' madre gira dicenno che pure lei c'ha a' villa in un ber posto de mare come a'matta.. Nun guarisce, nun guarisce... E' più forte de lei.."


Poretta Demente Husband: "Vabbè che la tu madre è pazza ma la villa è la mia! Il terreno è mio, ci ho sputato sangue io con calce e mattoni... Si, è vero, ci hanno dato un po' di soldi.. Ma solo pe' compensà un po' tutto l'aiuto che hanno dato alla tu' sorella!"






Poretta Demente: "Ma che no'  'o so'?!  Mi madre è quella che  è... Me vergogno, ma che devo fa?"









Poretta Demente Husband: "Certo ci vuole un bel coraggio a chiamare "la matta" la vicina con la tu' madre in quelle condizioni! Meno male che stiamo lontano.. Ma quel cretino del marito della tu' sorella che girava pure lui prendendosela co' la vicina dicendo che è pazza. Ma quella sta a casa sua, mica gira dicendo pazzie come la tu' madre."

Poretta Demente: "Ma quello mi cognato lo faceva pe' lecca er culo a mi' madre, pe' tenessela bona; pe' anni so stati a magnà e beve a spese de mi madre e de mi padre e quanno lui nun lavorava sperava che davero mi madre o potesse raccomannà.. Pe' nun parlà da' casa che janno lasciato in uso.. Lui sa' sognava na' casa in città! Sempre ar paese!

Poretta Demente Husband: "E certo che è imbarazzante un bel po' tua madre... Certe figure! Mo' gira pure dicendo che la villa nostra è la sua! Fa ride..."

Nessun commento: