Cerca nel blog

venerdì 8 dicembre 2017

Prossime elezioni Politiche: per chi votare?

E' da tanto che ci penso: si avvicinano le elezioni Politiche e mi chiedo per chi votare.
Penso che queste saranno elezioni importanti per il futuro del nostro Paese: decisive.
Siamo all'inizio di un secolo e se penso a quello che accadde nel 1917, un secolo fa, mi rendo conto di quanto tutto è cambiato in cento anni.
Il secolo passato iniziò con una guerra sanguinosa e con la Rivoluzione Russa.
Per noi Italia quella guerra era necessaria, completava la nostra indipendenza dall'Austria.
Pensate: eravamo ancora sotto l'Impero Austro-Ungarico!
Dopo, sia pure con l'Italia unita, non andava tutto bene e sembrava che l'Uomo Forte, Mussolini, fosse la soluzione. Era socialista con Turati... ma poi del suo spirito socialista era rimasto solo l'indubbia propensione per le opere sociali... Ne ha fatte, e di importanti. Ma a quale prezzo! Ha venduto l'anima ad un mostro come Hitler e ha fatto delle Leggi che hanno disonorato il nostro Paese: Leggi contro gli Italiani di religione o cultura ebraica. Una follia che ha cancellato tutto quello che di buono aveva fatto nel sociale. Infine ha trascinato il Paese in una guerra insensata ed inutile che ci ha distrutti e ci ha fatto perdere la Dalmazia.
Da queste ceneri abbiamo tentato di costruire una democrazia. E forse ci siamo riusciti, perché siamo liberi di circolare senza che nessuno ci fermi chiedendoci la "tessera del partito", senza che nessuno ci strappi i documenti se non vogliamo avere alcuna tessera di partito, e siamo liberi di criticare anche ferocemente i politici, meno la magistratura, secondo Potere dello Stato, che pure presenta molti aspetti insoddisfacenti e criticabili...
Comunque una democrazia c'è. Cosa la insidia e la deforma lo sappiamo cosa è: la delinquenza organizzata che si lega ai politici, ad alcuni settori delle Istituzioni... inquinando i rapporti e i diritti nella Società. La corruzione nelle Istituzioni dal più potente al più piccolo individuo uccide l'Economia e l'impunità di fronte a questi delitti uccide la democrazia.
La sinistra che si erge a moralista, nei fatti ha dimostrato, attraverso i comportamenti di molti suoi esponenti, di  parlare in un modo ed agire in un altro: arricchendosi con la Politica, usando il sistema della raccomandazione, come qualsiasi democristiano. Il sistema della raccomandazione toglie i diritti di chi è più meritevole, stravolgendo il mondo del lavoro e l'ascensore sociale.
In questo marasma i Partiti si sono frantumati, la gente ha perso fiducia a causa degli scandali, dello spreco vergognoso del denaro pubblico, usato per versare soldi nelle tasche degli amici imprenditori che poi li facevano tornare in parte al Partito. Dunque opere pubbliche lasciate a metà e all'incuria, oppure appalti che, grazie a leggi oggi in parte corrette, vinti per una cifra decuplicavano la spesa!
Infine gli esponenti Politici, sempre rissosi e pronti ad accusarsi l'un l'altro, tornavano tutti d'accordo nel vararsi Leggi, Norme e Provvedimenti che a poco a poco li hanno staccati dal resto della cittadinanza, avendo per sé privilegi inimmaginabili per la massa sempre pagante, fino a costituire una vera e propria CASTA!
A questa orribile situazione, di cui la Casta non sembrava avere contezza, come chiusa dentro una bolla di sapone che la isolava dalla massa, la gente ha pensato di porre rimedio votando un Movimento che prometteva ONESTA'. 
Fra questi io.
Non sono pentita del voto dato, ma mi accorgo che non ho risolto granché con quel voto.
Non posso dunque votare di nuovo per il Movimento 5 Stelle.
Non approvo il loro Reddito di Cittadinanza, temo che possa diventare un incitamento al parassitismo.
Ma se fosse solo per i cittadini Italiani che hanno perso il Lavoro potrei essere d'accordo.
Il PD, nel tentativo di inseguire il Movimento 5 Stelle, ha varato il REI: Reddito di Inclusione. Peggio!
In detta legge è previsto che si dia anche a chi NON E' CITTADINO ITALIANO ma abbia il permesso di soggiorno.
La triste realtà in cui ci hanno gettati il governo Renzi prima e questo portato avanti da Gentiloni, fa sì che siano presenti sul nostro territorio persone arrivate da ogni dove a cui è stato dato il permesso di soggiorno, anche se entrati senza essere richiesti. Gente povera arrivata qui solo per ottenere quel poco di benessere che ci è rimasto. Gente che Renzi ha voluto che noi mantenessimo, addirittura alloggiata negli alberghi con in più l'orribile presa in giro del paragone con l'emigrazione italiana!
Penso che Renzi un emigrato italiano non l'abbia mai conosciuto da vicino: MA IO SI! E varie generazioni. Mio nonno all'inizio del secolo scorso negli USA (conservo una sua lettera autografa del 1910 in cui descrive a mia nonna, rimasta in Italia, la sua situazione e quella degli immigrati italiani nel New Jersey), poi giovani della mia generazione partiti per scendere nelle miniere del Belgio o per fare gli operai alla catena di montaggio della Opel in Germania, infine quelli acculturati della generazione dei miei figli (oggi 50enni)! Nessuno ha trovato letto, cibo e pulizia gratis più paghetta all'arrivo, pur con accesso concesso legalmente.
Ben diverso è l'arrembaggio alle nostre coste chiamato "immigrazione", che vogliono imporci con una costosissima accoglienza, adducendo motivazioni sulle quali ormai tanti italiani ridono tanto sono destituite di fondamento. 
Non posso dunque votare PD, pur avendo speso tempo e soldi per votare proprio Renzi ben 4 volte!
Continua a parlare di Leggi di Civiltà, una Civiltà che non condivido.
Passi per le Unioni Civili per le coppie dello stesso sesso (anche questa legge propagandata con motivazioni false dicendo che era anche per le coppie etero, che già hanno il Matrimonio Civile se vogliono),  che però ci è costata un notevole impegno di spesa sull'INPS per le pensioni di reversibilità alla persona superstite.
Ma l'insistenza sullo Jus soli è per me inaccettabile.
C'è una Legge Civilissima che dà tutto al nato da stranieri nel nostro suolo fino al 18esimo anno quando potrà con coscienza scegliere se vuole diventare cittadino italiano o prendere la cittadinanza del Paese da cui provengono i genitori. Anzi, volendo possono avere entrambe le cittadinanze. In Cina, come in altri Paesi, questo non è possibile. Se vuoi la loro cittadinanza devi rinunciare a quella della tua famiglia.
Dunque debbo escludere di poter sperare in uno come Renzi che di quelli del PD mi appariva il migliore.
Anche quella che sembrava una legge che avrebbe messo ordine e giustizia nella Scuola Italiana, Istituzione fondamentale del Paese, la cosiddetta "Buona scuola", ha creato ingiustizie che hanno innescato ricorsi, cause di lavoro e reso impossibile la vita a molti operatori di questa importantissima Istituzione.
Renzi sembra ignorarlo, perché potrebbe, con appositi provvedimenti, aggiustare una situazione per molti versi inaccettabile: MA NON LO FA. Il suo prosecutore, Gentiloni, ride felice parlando di situazione in miglioramento ma la gente vive ogni giorno una situazione diversa, trovando pastoie burocratiche ovunque, messe insensatamente a vanvera. Lo Stato, lungi dal facilitare le cose al cittadino onesto, gliele rende difficili creando ostacoli ad ogni onesta iniziativa.
Non prendo neppure in considerazione Berlusconi e il suo partito.
Neppure Salvini che come unico cavallo di battaglia, dal mio punto di vista, ha la contrarietà a questa invasione africana spacciata per immigrazione inevitabile, utile e necessaria.
Non basta per me per dargli in mano il Paese.
Rimane la Meloni che mette al primo posto gli Italiani, coloro che pagano le tasse per questo Paese da generazioni, la difesa dei confini e, come Salvini, contro lo Jus soli.
Giorgia Meloni: finalmente un Presidente del Consiglio donna?


Forse voterò per Fratelli D'Italia, non ho molte scelte, ma a Meloni voglio dire di abbandonare ogni riferimento con il passato e, prima di tutto, il nome di Mussolini: porta male, mi creda, sa di Storia andata male. L'idea di eventualmente mettere in lista un Mussolini, Canio figlio di Guido, a sua volta figlio di Vittorio figlio di Benito, non è una buona idea, già mi imbarazza pensare di votare per il suo partito con un Mussolini in lista. Non per la persona, che sicuramente è persona colta, ben preparata essendo stato Ufficiale di Marina, ma per il tristo cognome che si porta dietro. Seppelliamo il passato. Serve il presente e servono leggi che ridiano decoro e serenità alla gente: un esempio è togliere dalla strada la prostituzione, rendendola illegale con punizioni pesanti, non reprimerla perché sarebbe assurdo, come fermare l'acqua (sporca) con le mani, ma toglierla dallo sguardo dei cittadini perché sfacciata ormai ed oscena. Si creassero zone di fruizione per chi vuole, con sexy-shop e quello che i frequentatori vogliono: non limitare la loro libertà, MA NON DEBBONO LIMITARE LA MIA E QUELLA DELLE PERSONE CHE CHIEDONO DECORO, oltre ai bambini naturalmente di cui la sinistra non si cura

Madri e padri che percorrono in auto mattina o pomeriggio in pieno giorno le strade d'Italia debbono bendare i loro bambini?


2 commenti:

giovanna ha detto...

Molto bella questa riflessione, cara Rita...In molti punti la condivido.

Rita Coltellese ha detto...

Grazie Prof.ssa Giovanna... Il tuo apprezzamento mi fa molto piacere.