Cerca nel blog

martedì 31 luglio 2018

Il terzo giardino


Ed eccolo il terzo giardino che andiamo creando nonostante il cane di mia figlia che, per cacciare le lucertole, distrugge le piante.
Rita Coltellese *** Scrivere: Terrazzo, balcone, giardino

Al mattino dalla finestra della mia cucina
Sullo sfondo gli eucalipti


I belli di notte sono piante che ho ottenuto dai semi che cadono da esse. Sono facilmente riproducibili: basta raccoglierli con scopa e raccogli mondezza e spargerli nei vari punti del giardino. Tornano senza particolari cure.
Un'ortensia, regalo di mia figlia, fatta spostare più volte da mio marito perché gli dava fastidio, ma sopravvive lo stesso nel punto che spero sia definitivo.. La pianta dai lunghi steli ha un nome che non ricordo: euro 16 al vivaio, da essa ne ho riprodotte quattro. Una è quella dai fiori rosa che si vede nell'inquadratura della finestra della mia cucina. Non ha bisogno di particolari cure a si riproduce con grande facilità. A seconda dell'impollinazione fa fiori rosa o bianchi.


Oltre ai belli di notte a destra si intravede una pianta di iris presa dal primo giardino che abbiamo creato, quello di Rocca Priora. Fa fiori viola.


Mi piace il giardino all'inglese. Non amo i giardini geometrici all'italiana; stanno bene in grandi ville e parchi non in giardini di qualche migliaio di metri quadrati.

Anche l'interno della casa vuole la sua parte: orchidea pagata euro 4 tre anni fa da IKEA. E' molto delicata da mantenere in vita ma per ora ritorna a fiorire.


Nessun commento: