Cerca nel blog

martedì 23 aprile 2013

Rimozione della realtà

Da: Il Giornale.it
In un ristorante vicino alla Camera uno stuolo di manifestanti che sta lasciando piazza Montecitorio dopo l’elezione di Napolitano insulta il deputato del Pd Dario Franceschini al grido di "Buffone!", "Traditore!", "Venduto!". Un giovane avvolto in una bandiera rossa gli urla in romano "’A Franceschì ma li mortacci tua...". Altri lo filmano e parte un coretto "Che te vada per traverso-Che te vada per traverso!". Franceschini alla fine esce dal locale e invita alla calma: "C'è gente a tavola, su".

Nei vari tentativi goffi di mistificazione nelle reti RAI hanno dato la sopra riportata notizia dicendo che la contestazione era opera "dei grillini".
Questo episodio marginale sarebbe risibile e basta, se non fosse sintomo di una tragedia istituzionale strutturale da cui non si riesce ad uscire per le resistenze di chi NON vuole sentire quello che il popolo dice con il voto e con le pacifiche ma forti manifestazioni di piazza. 
Non di "grillini" si trattava, ma di giovani del partito di Franceschini stesso che gli rimproveravano la paralisi istituzionale che li ha spinti al conservatorismo più spinto, imbalsamando un povero ma lucido vecchio su una poltrona in cui proprio non voleva più stare!
Ai "grillini" che gliene importa, per non dire peggio, di quello che fanno gli esponenti del PD! Ai giovani, e non solo, della base del PD invece brucia e molto il loro dissennato comportamento.

Nessun commento: