Cerca nel blog

domenica 16 giugno 2019

Facce toste

MAI COME ORA, NEL TEMPO DELLA MIA VITA INIZIATA NEL 1946, SONO STATA COSCIENTE E CONSEGUENTEMENTE INFASTIDITA DALLA PROPAGANDA, DAL TENTATIVO SUBDOLO E COSTANTE DI POTENTATI VARI DI MANIPOLARE LE COSCIENZE.

Vediamone un aspetto: LA GIUSTIZIA.
Nessuno in Italia credo ne sia contento: a parte chi vive non rispettando le regole e, dunque, ha messo in conto di doverci incappare prima o poi e, qualche volta, dover pagare un poco il suo malagire.
Ma scendiamo sempre più in basso e qualcuno spinge sempre più perché questo avvenga, per fiaccare gli onesti, per piegare l'etica comune di uno Stato, il quale, senza etica, senza un riferimento etico, sbanda e si spreme e assoggetta meglio.

Gli Italiani scoprono due cose: che esiste un Festival, non della canzonetta folcloristica, ma nientepopodimenoche della GIUSTIZIA PENALE!

PRIMA EDIZIONE

FESTIVAL GIUSTIZIA PENALE


13 – 14 – 15 GIUGNO 2019
FORUM MONZANI
VIA ARISTOTELE N. 33 – MODENA

e che una tizia che è stata condannata poi assolta dopo vari processi per concorso in un omicidio, condannata in via definitiva a 3 anni di carcere per calunnia, è tornata in Italia come ospite di questo singolare Festival!!!
Ma chi paga codesto Festival? Giovanni Falcone ha insegnato che per capire la verità dei fatti bisogna seguire i soldi: cerchiamo chi ha sponsorizzato questa novità (PRIMA EDIZIONE!!!) e sapremo di cosa si sta parlando.
Continuiamo a leggere: è tutto rigorosamente in INGLESE!

OUR MISSION

The Italy Innocence Project is a no profit organization and a clinical program, hosted by the University of Rome III, Law Department, and directed by Luca Lupària, Full Professor of Criminal Procedure at the Roman Athenaeum.

The Project is part of the Innocence Network since January 2014.

Its mission is to focus on the issues related to wrongful convictions and miscarriages of justice in Italy and, more in general, in Europe through research studies, dissemination activities and communications.

Through education, research and reform proposals, we aim to prevent such injustices in the future. We gained our experience through precious international contacts, especially with eminent American institutes which have been dealing for decades with these issues.
We also offer pro bono legal consulting and scientific resources to the Italian lawyers who assist wrongful convicted inmates in our jails, in order to obtain verdicts’ review, according to articles 629-639 of the Italian Criminal Procedure Code. 

Cominciamo ad orizzontarci... Non credo che chi mi legge abbia bisogno della traduzione dall'inglese...
Certo che è inevitabile domandarsi come mai parliamo di Codice Penale in ITALIA e ne parliamo in Inglese? Quando i nostri codici, e non solo, sono pieni di riferimenti in Latino?
Qua la "Mission" è tutta inglese e si invita una CALUNNIATRICE statunitense, questo si può scrivere perché questa donna ha una condanna DEFINITIVA in Italia per aver tentato di tirare dentro l'assassinio di Meredith un ragazzo nero che le dava lavoro come cameriera nel suo locale.
Il giovane è potuto uscire di galera e tornare dai suoi bambini perché un cliente del suo locale ha testimoniato, con riscontri vari, che egli, nell'ora in cui la CALUNNIATRICE ha detto di averlo visto sul luogo del delitto, stava lavorando nel suo locale.

Dunque leggiamo che è una Camera penale che ha organizzato questo singolare Festival: CP Modena: Festival della Giustizia Penale - 13.15-06-2019
Ma cosa è una Camera Penale?
L’Unione delle camere penali italiane è un'organizzazione che rappresenta gli avvocati italiani che lavorano nel diritto penale. Una camera penale è un'associazione senza scopo di lucro i cui membri sono avvocati che prestano patrocinio nell'ambito dei procedimenti penali.
Insomma possiamo tranquillizzarci: lo Stato Italiano non c'entra, il Ministero della Giustizia non c'entra...
Trattasi degli avvocati che vivono delle parcelle di chi è accusato di delitti!
Tiriamo un sospiro di sollievo!
Il nostro pensiero va alle vittime dei delitti e, in questo caso, visto chi hanno invitato, alla povera giovane inglese uccisa nel nostro Paese: Meredith Kercher.
Il suo assassino è in galera con una pena lieve: 16 anni! E solo perché all'interno della vagina della vittima è stato trovato il suo sperma. Ringraziamo Watson & Crick!

Amanda Knox  Assolta definitivamente nel 2015, attualmente è giornalista freelance per un giornale di Seattle, oltre ad avere scritto un libro autobiografico e a collaborare con il National Innocence Project, una organizzazione non governativa statunitense che si occupa di errori giudiziari.



Nessun commento: